Sport & Benessere

Ladies and gentlemen… l’anguria

L’anguria è il frutto estivo per eccellenza, immancabile sulle nostre tavole, dissetante e rinfrescante, colorato e vivace, un frutto dolce e ipocalorico, ricco di vitamine e dalle molteplici proprietà benefiche. 

Scopriamole insieme.

L’anguria è una pianta della famiglia cucurbitacea di origine africana, le sue prime testimonianze risalgono all’Antico Egitto, gli scienziati infatti hanno scoperto dei semi di cocomero all’interno di alcune tombe, si narra infatti che questo succulento frutto veniva posto all’interno di esse, come mezzo di sostentamento per l’aldilà, ma non solo… lo hanno ritrovato anche raffigurato in tantissimi geroglifici.

Anguria o cocomero?

Il nome cocomero deriva dal latino cucumis, “cetriolo” invece il nome anguria deriva dal greco tardo, ed entra nel lessico italiano in epoca bizantina attraverso l’esercito di Ravenna.

Paese che vai denominazione che trovi, chiamato in mille modi, anguria è spesso usato nelle regioni settentrionali, cocomero invece è tipico delle regioni centrali, al sud viene chiamato melone d’acqua, a sua volta ogni regione ha un suo nome per definirlo, in Calabria ad esempio molti lo conoscono come zipangulu, ciutròne in Abruzzo, è così via… 

Proprietà e benefici:

L’anguria è costituita dal 92% d’acqua e dall’8% di zuccheri, ogni 100 grammi rappresentano 30 calorie, infatti è uno dei frutti più indicati nelle diete. Saziante diuretico e drenante. Ideale per combattere il calore estivo, uno spuntino rinfrescante e ricco di sali minerali, chi non ne potrebbe fare a meno in quelle afose e calde giornate estive? 

Contiene vitamina A e C, potassio, fosforo e magnesio, ha un’azione idratante e antiossidante e favorisce la disintossicazione del corpo, ricca di carotenoidi, protegge le cellule dai danni dei radicali liberi, contrasta l’invecchiamento della pelle e pare che sia un ottimo rimedio per la prevenzione contro il cancro. 

Fa bene al cuore, infatti l’anguria contiene una grande quantità di “citrullina” un amminoacido che assicura l’equilibrio della pressione del sangue nelle arterie e dilata i vasi sanguigni, in grado così di prevenire l’ipertensione e varie malattie cardiache.

E non solo…anche per questo motivo l’anguria è considerata come il frutto della passione, ebbene sì! un Viagra naturale! proprio grazie all’azione della citrullina prima citata, che favorisce così l’erezione.

Quindi se volete un’estate intensa con giornate fresche e notti de fuego e de passiòn non vi resta che gustarvi questo frutto.

Piccole curiosità:

  • Possono essere gigantesche, il cocomero più pesante pesava ben 159 kg, coltivato da Chris Kent, entrando così nel Guinness dei primati nel 2013.
  • Attualmente il principale produttore dell’anguria è la Cina
  • Esistono al mondo 1200 varietà d’anguria, distinguibili dal colore e dalle forme delle striature, alla presenza e non dei semi, al colore della polpa, che può essere rossa, bianca, gialla, arancio, e ovviamente alle dimensioni.
  • In Italia e in Giappone sono stati prodotti cocomeri dalla forma cubica o piramidale, facendo crescere i frutti all’interno di un recipiente di vetro in modo da fargli assumere quella forma. 
  • La buccia non si butta. Potete usarla in tanti modi, applicazione diretta sul volto contro le rughe, scrub corpo, frullati, marmellata… è veramente una fonte di vitamine che non va sprecata.

Serena Tizzano

Vedi anche: Mettiamoci d’accordo: frutta prima o dopo i pasti?

Serena Tizzano

Serena Tizzano, classe 1985, Scrittrice, Sceneggiatrice, Volontaria della Croce Rossa e soprattutto Mamma. Vivo la vita sfruttando ogni possibilità per essere felice. Il mio motto è: vivi intensamente e fallo bene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button