#PILLOLADICULTURAExtraPrimo Piano

Gatto Yule: quando i gatti fanno davvero paura

Una leggenda islandese vede per protagonista il gatto Yule e… diciamo che non è proprio bello il suo ruolo

Il gatto Yule, infatti, secondo questa leggenda aspetta, nascosto e acquattato in campagna, di divorare tutti gli sfortunati che non hanno ricevuto nessun abito in dono da poter indossare prima di Natale. 

Questo gatto, inoltre, compare persino nell’Edda poetica – una raccolta di poemi in norreno tratti dal manoscritto islandese Codex Regius – come animale domestico di Grýla, gigantessa dall’aspetto orribile e ripugnante. 

La leggenda, però, che vede il gatto come “divoratore di persone” risale al XIX secolo e non ha nulla a che vedere col riferimento all’Edda. Lo scopo di questa leggenda, da quanto si racconta, era quello di stimolare i lavoratori a finire la lavorazione della lana prima del periodo natalizio.

Illustrazione di Dylan Thuras da atlasobscura.com

La Redazione

Ciao! Sono la Redazione de La Testata – Testa l’informazione. Quando non sono impegnata a correggere e pubblicare articoli mi piace giocare a freccette con gli amici.
Back to top button