Natura & ScienzePrimo Piano

Gemelli ma non proprio: concepire due volte con la superfetazione

Si può restare incinte quando si è già incinte? La domanda sembra estratta da una conversazione di mamme pancine su Yahoo Answer, ma non è tanto assurda come può sembrare.

In casi rarissimi è infatti possibile concepire di nuovo mentre è già in corso una gravidanza.

Il fenomeno, più frequente negli animali che negli umani, è chiamato superfetazione, dal latino super “in più” e fetare “fecondare”. Accade quando un ovulo viene prodotto e fecondato dopo la fecondazione di un ovulo precedente. È possibile, infatti, che durante una gravidanza si verifichi un nuovo ciclo mestruale e di conseguenza – in caso di rapporti sessuali non protetti – la formazione di un secondo embrione.

Finora, i casi registrati di superfetazione sono pochissimi, nella letteratura scientifica ne sono documentati appena dieci. 

Due embrioni fecondati in momenti diversi (da vidaeestilo)

Il primo caso accertato è del 1960. A Baltimora, i fratellini Anthony e Mark vennero erroneamente considerati gemelli prima di effettuare un esame radiografico. Si notò, infatti, che l’età ossea dei due bambini era diversa: Anthony era stato concepito due mesi prima del fratello minore. 

Uno dei casi più recenti ha il sapore della soap opera. Nel 2017, in California, Jessica Allen decise di fare da madre surrogato a una coppia cinese desiderosa di un figlio. La donna diede alla luce due bambini, uno con tratti asiatici, l’altro con tratti afroamericani. Dopo un’attenta analisi, si capì che il primo bambino era ovviamente il figlio della coppia donatrice, mentre l’altro era figlio della Allen stessa, che aveva avuto rapporti col marito durante la gravidanza surrogata.

Un evento senza precedenti, ma che pare confermare un dato da non trascurare: sembrerebbe, infatti, che la superfetazione sia più frequente in caso di inseminazione artificiale, poiché le tecniche di fecondazione assistita possono provocare una iperstimolazione ovarica che favorisce per l’appunto una maggiore produzione di ovociti.

Da tenere a mente, in caso di rapporti non protetti in una gravidanza assistita. È un fenomeno raro, è vero, ma non si sa mai!

Claudia Moschetti

Fonte copertina: Gruppo INI

Leggi anche: Tampon Tax Tour, il ciclo non è un lusso. La rivolta parte da Firenze

Claudia Moschetti

Claudia Moschetti (Napoli, 1991) è laureata in Filologia Moderna e scrive per un sito universitario. È, inoltre, recensora presso il blog letterario Il Lettore Medio e redattrice per il magazine La Testata. Dal 2015 collabora alla fiera del libro gratuita Ricomincio dai libri, di cui è anche organizzatrice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button