Primo PianoSociale

Ascolto, supporto e consulenza per le famiglie vesuviane: nasce il Centro “Family Point”

Il mondo moderno ha appreso tanto dai suoi errori: oggi conosciamo l’importanza del benessere psicologico.

Sappiamo quanto sia rilevante costruire rapporti sociali sani, quanto sia necessario e centrale poter chiedere aiuto.

Nessuno si salva da solo.

Non è incredibile quanto sia migliorata la società nel corso di pochi decenni?

Nuove organizzazioni sono spinte dal desiderio di aiutare e di educare all’aiuto. Nuovi progetti e nuove idee si muovono continuamente per tessere un nuovo tipo di paracadute sociale, affinché nessuno si senta abbandonato.

Per tutti: che sia una neomamma in difficoltà o un insegnante che ha a cuore la tutela dei suoi alunni; che sia un anziano senza supporto o un ragazzino che ha bisogno di uno spazio neutro per incontrare i propri genitori separati.

E in territorio vesuviano Proodos Consorzio Cooperative Sociali non smette mai di aiutare, di costruire – di tessere questo enorme paracadute.

Dal 16 giugno 2021, per i comuni di Somma Vesuviana, Marigliano, Mariglianella, San Vitaliano, Castello di Cisterna e Brusciano nasce il “Family Point”, il Centro per la Famiglia con sede a Somma Vesuviana in Via San Giovanni De Matha aperto al pubblico ogni lunedì dalle 9.00 alle 13.00, ogni martedì e giovedì dalle 15.00 alle 18.00.

L’obiettivo principale? Proteggere e tutelare la famiglia in tutte le sue forme. 

Ma cos’è un centro per le famiglie e che servizi offrirà?

I servizi offerti sono di accoglienza e ascolto del bisogno, supporto psicologico, nonché incontri su igiene e alimentazioni rivolti a tutte le famiglie.

Ma non solo: consulenza legale, mediazione familiare, supporto alla genitorialità, spazio neutro per incontri protetti, percorsi formativi sull’affido familiare, ciclo di incontri formativi per i genitori di bambini con diagnosi DSA e BES, spazio aperto di auto-aiuto per le mamme che vivono l’esperienza della maternità.

Gli utenti possono accedere al Family Point in maniera spontanea, ma il centro è anche coordinato con altri servizi sociali: la realtà del Centro “Family Point” è indissolubilmente legata agli altri nodi della rete territoriale, una collaborazione essenziale per il servizio, poiché ne potenzia l’azione informativa, la possibilità di contatto e di coinvolgimento dei genitori, di intervento e prevenzione delle vulnerabilità delle famiglie, ottimizzando le risorse.

Perché la tutela della famiglia?

La pronta e calorosa accoglienza degli addetti, professionisti esperti delle relazioni interpersonali e familiari, riserva sia ai più piccoli che agli adulti il diritto di essere ascoltati, informati, aiutati nella risoluzione di problemi – individuali e familiari.

Ciò consente a tutti i genitori di avere gli strumenti per creare un ambiente familiare sano, funzionale, protetto: bambini e ragazzi hanno il diritto di crescere e formarsi in modo equilibrato e sereno. Hanno il diritto di diventare adulti con un percorso ottimale, di essere guidati passo dopo passo.

E cos’è la famiglia, se non un tassello della società? Siamo fiduciosi che l’aiuto capillare riservato ai singoli, alle famiglie e alla comunità condurrà ad una società coesa e pacifica.

Ma nessuno si salva da solo.

Antonio Alaia

Rimani aggiornato seguendo la pagina Facebook del Family Point – Centro per la Famiglia!

Recupera anche: Vite di Giada: fiorisce il centro anti-violenza gestito da Proodos.

Antonio Alaia

Antonio Alaia, o semplicemente ALAIA, nasce contro la sua volontà intorno al 1998. Da allora si trascina tra licei, università e uffici in attesa della fine; nel frattempo scrive di cinema, sociale, politica e tutto ciò che ritiene sia interessante e che possa avere anche il minimo impatto sulla società che lo circonda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button