ExtraPrimo Piano

Spostati, che mi fai ombra!

Diogene di Sinope era famoso per il suo odio verso la ricchezza, il falso e l’onore, insergnandoci che essere schietti verso gli altri signifca avere rispetto per gli altri e per se stesso.

Oltre che essere una storia abbastanza divertente e quasi irreale, ha un significato particolare: L’onestà.

Alessandro Magno aveva conquistato tutto il suo impero nell’arco di dodici anni venendo considerato quasi alla pari di un dio.

Molti intellettuali si recarono dal sovrano congratulandosi, tranne Diogene.

Un bel giorno, Alessandro si recò a Craneion dove Diogene oziava beatamente al sole.

Il sovrano, accerchiato dai suoi  militari e da una grande folla, chiese al filosofo se avesse potuto far qualcosa per lui e quest’ ultimo, schietto, rispose” Sì, spostati dal mio sole”.

Tutti rimasero a bocca aperta, sopratutto i soldati che videro il loro re sbeffeggiato da un uomo povero, ma ricco di disprezzo.

Il sovrano macedone rispose ai suoi uomini” Se non fossi nato Alessandro, sarei voluto essere Diogene”.

Questa storia ci insegna che non bisogna aver paura delle critiche né tantomeno di criticare, dato che critiche costruttive ponderate da persone oneste non fanno altro che accrescere quella persona anziché distruggerla.

 

Leggi anche Carroll e il vecchio alter ego di Alice

La Redazione

Ciao! Sono la Redazione de La Testata – Testa l’informazione. Quando non sono impegnata a correggere e pubblicare articoli mi piace giocare a freccette con gli amici.
Back to top button