IntrattenimentoPrimo Piano

Fate – The Winx Saga seconda stagione (trama & spoiler alert)

Dal 16 settembre è uscita per noi la seconda stagione su Netflix. Avevamo lasciato le nostre Fate con la nuova direttrice di Alfea e i suoi collaboratori: tutti villain, per come ci voglia far sembrare l’atmosfera poco entusiasmante che tira quando compaiono loro sulle scene.

“Non permettere alle tue emozioni di offuscare il tuo giudizio”

Rosalind (attrice nuova, faccia nuova, all’inizio ero confusa su chi fosse) fa credere che Farah sia scappata. In realtà parrebbe morta proprio per mano di Rosalind. Dico “parrebbe” perché si sa sa che nelle serie le morti non sono mai certe, soprattutto se, come in questo caso, si sta parlando di un mondo magico.
La scuola è controllata da una specie di esercito della magia che è stato messo all’ingresso delle aule. Insomma, il nuovo regime ha puntato già parecchio i piedi per far capire chi comanda.

Aisha incontra una nuova fiamma durante una delle sue nuotate: Grey. I due ragazzi hanno molte cose in comune ma lei fa fatica a lasciarsi andare poiché non ha mai avuto una relazione prima d’ora. Attenzione a questo personaggio, ci rivelerà delle sorprese.
Nel frattempo i ragazzi si esercitano con degli allenamenti molto pericolosi guidati dal padre di Sky, Andreas: proprio Sky viene ferito da Dane in un duello, mentre si fa sempre più domande sul suo passato.

A Stella viene impedito di usare il potere dell’invisibilità, Rosalind le pianta una gemma sulla schiena per controllarla. A questo punto, la principessa decide di confidarsi con Beatrix invece che col resto del gruppo.
Bloom pare sempre essere il fulcro delle nostre Fate, tenta di avvicinarsi alla nuova direttrice facendo il doppio gioco: vuole rivelare alle sue amiche qual è il piano di Rosalind.

Arriva un personaggio nuovo: la nostra Flora, cugina di Terra.
Sky e Bloom si avvicinano sempre di più: lui riesce a raccontarle le sue paure e lei si dimostra molto consolatoria, pur avendo anche lei le sue preoccupazioni. Entrambi sono tormentati dal proprio passato, lui per il suo rapporto con Andreas e lei perché ancora non sa da dove viene e chi sono i suoi veri genitori. Mentre sono nella vecchia casa di Sky e Silva, Andreas e il suo esercito vanno a cercarli. Per fortuna non li trovano, riescono a nascondersi ma Andreas brucia la casa. Bloom, grazie al suo potere del fuoco, crea una bolla di protezione attorno a loro due.

Si viene a sapere che Rosalind sta facendo degli esperimenti sugli alunni in un laboratorio segreto.
Il padre di Terra, Ben, l’unico rimasto dei vecchi insegnanti, fa sempre più fatica a districarsi tra Rosalind e il proteggere i suoi figli.
Nel frattempo Sebastian protegge Silva e cerca di aiutare segretamente le ragazze.

Silva riesce ad entrare nella scuola per scusarsi con Sky ma lui lo respinge in malo modo. Nel frattempo Ben lo scopre e, essendo ancora sotto ricatto, lo riferisce al regime.

Musa, per proteggere Sam, assorbe la sua rabbia ma quando smette di farlo si accorge che il ragazzo ha un problema che dipende da Rosalind. In effetti, la nuova direttrice sta distruggendo la sua famiglia e lui vuole vendicarsi. Quando si accorge di stare esagerando decide di andarsene da Alfea.

Momento glamour: la mega festa degli ex alunni di Alfea. Le ragazze tentano di usare questo evento, ancora una volta, per smascherare Rosalind ma la direttrice già pianificato tutto prima di loro: mette Bloom, la fata che si è trasformata, al tavolo delle persone più influenti della serata e le ragazze cercano di districarsi senza il suo aiuto.

Stella tenta di smascherare Rosalind davanti a tutti durante la festa ma la direttrice rivela prima di lei il motivo dei suoi esperimenti nelle segrete di Alfea: sta cercando di proteggere la scuola da uno scraper, una specie di mostro che succhia tutta la magia delle Fate. Rivela inoltre che Bloom ha la chiave per salvare il mondo magico, in quanto possiede dentro di sé la fiamma del drago. Vuole sconfiggere le streghe del sangue con il suo aiuto e con quello di, strano ma vero, Silva.

Sebastian si rivela un traditore, ha sempre fatto il doppio gioco: si fingeva amico delle Fate quando in realtà stava rubando la loro magia, è lui la strega del sangue che temevano.
Coming-out di Terra: confessa a Flora e poi alle ragazze di aver capito di essere gay.
Sky, durante uno scontro, ha dovuto uccidere Andreas poiché era completamente controllato da Sebastian. Questa vicenda lo tormenterà per molto tempo, non ha mai avuto modo di chiarirsi col padre e ora è costretto anche a eliminarlo.

Bloom, aiutata da Rosalind, cerca di tenersi buono Sebastian, essendo l’unica che può affrontarlo dato il suo potere. Ma lui sta diventando sempre più forte prosciugando la magia di altre Fate, oltre ad aver rubato completamente la magia di Musa. Lei si avvicina sempre di più a Riven, dopo che lui l’ha salvata dallo scraper e soprattutto dopo che il triangolo amoroso Riven-Dave-Bellatrix si è sciolto. Musa, a questo punto, non potendo più aiutare il gruppo con la sua magia, decide di allenarsi per diventare una specialista.

Sebastian rivela a Bloom che è stata “trovata” dal padre e che la nuova direttrice ha ucciso la Dowling. A questo punto la Fata, durante uno scontro, perde il controllo e uccide Rosalind.

Siamo verso il finale e anche Grey si rivela un traditore: ha sempre collaborato con Sebastian, è anche lui una strega del sangue.
Bloom, dopo aver perso il controllo con Rosalind, allontana tutti, compreso Sky, per paura di fare del male a qualcun altro.

“Non parlo di tutti i miei problemi con te perché tu sei la soluzione”

A questo punto interviene la regina Luna, madre di Stella, e Bloom viene condannata ad essere rinchiusa fino ai 20 anni per il suo omicidio.
Flora riesce a riportare in vita la Dowling per un attimo, grazie al cristallo, e liberano Bloom. Farah riesce a incoraggiare le ragazze a non arrendersi e Bloom a seguire il proprio istinto. Dopodiché la salutano definitivamente in una scena molto commovente.

Beatrix fa entrare Sebastian e una quantità innumerabile di scarper nella scuola.
Lui rivela a Bloom da dove viene e chi sono i suoi genitori. In realtà sua madre è una strega che ha tenuto la fiamma del drago dormiente per secoli, quindi Bloom proviene da un’altra epoca.

A questo punto gli autori evidentemente hanno deciso di darci uno sprazzo di memoria del cartone perché le Fate si trasformano (siamo noi, le Winx, fonte di energia, con la magia sfideremo le malvagie Trix): niente di che, giusto un paio di ali trasparenti che si vedono a malapena nella penombra del castello, però riescono a sconfiggere Sebastian e a salvare Sky che era stato preso in ostaggio. Purtroppo, invece, Beatrix muore.

Bloom alla fine decide di sacrificarsi: per chiudere il portale dell’oscurità creato da Sebastian, l’unica soluzione è attraversarlo. Quindi scrive delle lettere alle amiche, saluta per l’ultima volta Sky e se ne va.

Alla prossima stagione!

Lucia Russo

Leggi anche: Fate – The Winx Saga: dalla generazione Y alla generazione Z

Lucia Russo

Lucia. 30. Amante della luce per destino: nomen omen. Tuttavia crede che per arrivare a quella luce ci sia bisogno del caos e della contraddizione, scrutarsi dentro, accettarsi e avere una profonda fiducia in sé stessi. Il rimedio a tutto il resto: una buona porzione di parmigiana di melanzane.
Back to top button