IntrattenimentoPrimo Piano

Quello a cui non hai mai fatto caso! “Disney”

I famosissimi messaggi subliminali della Disney per confondere e deviare le nostre menti, saranno stati messi a caso oppure è un flop degli anni passati?

Ad oggi sappiamo che tutti quelli presenti in modo esplicito sono stati modificati con il passaggio dalla videocassetta al DVD, altri invece erano quasi sicuramente oggetto di qualcuno che ci voleva vedere del “cattivo”.

Oggi vedremo alcuni di quelli che fecero più scalpore! 

Tutti, ma proprio tutti ricordiamo uno dei più famosi nel film Le avventure di Bianca e Bernie, la scena dove i due roditori planano tra i grattacieli della grande città. Il punto della questione fu che tra le due finestre compare una donna non troppo vestita, aggiungerei, ad oggi quell’immagine è stata del tutto eliminata, anche se la sua presenza è stata del tutto confermata.

La parola SEX nel film Il Re Leone è stato un momento di grande scalpore e di dibattito, i produttori però smentirono la cosa perché in realtà era SEF. Una nota di merito per gli effetti speciali utilizzati.

Nella scena di Alice nel paese delle meraviglie il Bianconiglio è molto di corsa, molti hanno notato però che la caverna assomiglierebbe all’apparato femminile. Questo film fece molto parlare di sé all’epoca per la sua ambientazione lontana dagli schemi “Disney”.

L’affascinante Jessica Rabbit nel film Chi ha incastrato Roger Rabbit è stata disegnata non amante delle “mutandine”, infatti un famoso trambusto fu proprio durante la scena che scaraventò la fanciulla fuori dalla macchina facendo vedere un po’ troppo di lei. Questa versione non è stata né smentita né confermata, ma furono “modificate” le versioni successive.

Il vescovo che celebra le nozze in La Sirenetta è stato disegnato solo basso e non troppo “emozionato” dall’evento. Questo è proprio uno dei casi in cui c’è chi vuole vedere qualcosa che non c’è. Come anche in Rapunzel, lungometraggio criticato per la scritta SEX nella sua copertina.

Altra accusa è stata fatta a Moster & Co della Pixar. In una delle scene in cui Sally ritorna nella stanza di Boo vediamo alla sua sinistra un disegno non troppo infantile della mamma e dello zio di Boo. Il cartone però e stato ingiustamente accusato perché la scena è stata del tutto “inventata”.

Molto spesso nei cartoni Disney troviamo i personaggi delle storie che assumono una forma delle mani un po’ strana, quello a cui mi riferisco sono le mani a corna visibili in Biancaneve, la temuta Malefica e nelle giovani donne corteggiatrici di Gaston. Diverse sono le teorie che riportano al personaggio a cui è associato questo simbolo, oppure se vogliamo guardare la storia da un altro punto di vista son solo atteggiamenti delle mani legati al personaggi a cui si sono ispirati, come ad esempio Aurora della Bella addormentata nel Bosco.

Ada di Domenico 

Copertina: Cinefilos

Leggi anche: Le agghiaccianti storie dietro le fiabe Disney

Ada Di Domenico

Sono Ada di Domenico nata a Napoli il 22/02/1996 mi definisco una sognatrice con i piedi per terra, pronta a tutto, la mia unica paura è l'incertezza. Mi sono sempre data da fare mettendomi in gioco, dando il mio massimo ! Inizio a scrivere per la Testata grazie alla mia passione per tutto ciò che è Bio e naturale.
Back to top button