Primo PianoSport & Benessere

5 libri sullo sport da non farsi sfuggire

Nelson Mandela una volta disse “Lo sport ha il potere di cambiare il mondo, di ispirare, di unire le persone.

Parla ai giovani in una lingua che comprendono. Può portare speranza dove una volta c’era solo disperazione.”

E io aggiungo che tale affermazione combacia perfettamente con i libri, mezzo di comunicazione e di conoscenza a cui siamo esposti fin da piccoli, modo migliore – almeno per quanto mi riguarda – per poter conoscere storie di vite passate, presenti e, un giorno, future.

Proprio per questo motivo, in questo articolo vi andrò ad illustrare 5 libri sullo sport che non potete assolutamente perdere. Curiosi? Andiamo!

  • Open, la mia storia – André Agassi

Autobiografia scritta in collaborazione con J.R. Moehringer, Open, la mia storia non parla solo della storia di un campione di tennis. 

È la storia di un uomo che, dopo anni in cui i tormenti non smettevano di cessare, ha preso il coraggio di dire: “Io odio il tennis. L’ho sempre odiato con tutto il cuore. Eppure, ho continuato a palleggiare ogni mattina e ogni pomeriggio della mia carriera perché non avevo scelta, non sapevo fare altro”.

Non è solo un libro di un tennista che ha avuto un enorme successo, ma è anche un libro che parla di rapporti umani che condizionano in modo molto profondo la vita del protagonista.

Insomma, Open, la mia storia altro non è che un libro di una vita umana come altre!

  • La mia vita in bicicletta – Margherita Hack

Chi dice che solo gli sportivi possono parlare di sport? Infatti, ecco che l’astrofisica Margherita Hack racconta in un breve libro di 124 pagine com’è nata la sua passione per la bicicletta.

Ma non solo! Tramite questa sua passione, racconta la sua vita: dall’infanzia agli anni dell’università, dal suo rifiuto di aderire al fascismo all’esperienza della guerra.

  • I sette principi del golf. Allenare la mente dentro e fuori il green – Darrin Gee

Darrin Gee, uno dei migliori istruttori di golf, tramite I sette principi del golf. Allenare la mente dentro e fuori il green ha voluto spiegare che anche nel golf, così come gli altri sport, bisogna saper dominare la mente, prima sfida da dover vincere.

Frutto della sua lunga esperienza di giocatore ed istruttore, Gee si concentra su questo aspetto fondamentale del golf, rivolgendosi principalmente a chi pratica questa disciplina ma approccio che si può applicare a qualsiasi sport.

  • L’arte di nuotare. Meditazioni sul nuoto – Carola Barbero

123 pagine, otto capitoli dove sono racchiuse otto meditazioni su alcuni degli elementi fondamentali del nuoto: le Acque, il Tuffo, l’Apnea, i quattro stili (il Crawl, il Dorso, la Rana e il Delfino) e il Traguardo.

Man mano che i capitoli proseguono, ci si immerge sempre di più nel mondo del nuoto, con la continua ricerca degli attimi più belli ed emozionanti che si possono provare tramite questo sport.

  • Il maratoneta – William Goldman

Romanzo dal quale è stato tratto l’omonimo film di John Schlesinger con Dustin Hoffman nei panni di Babe, il protagonista, e Laurence Olivier che interpreta il criminale di guerra Christian Szell.

Questo libro altro non è che una spy story avvincente, facile da seguire ed adatto a chiunque, sorprendente nel suo sviluppo i cui personaggi sono ricchi di sfaccettature, fatti di limiti da dover superare ed ossessioni con cui convivere.

L’autore, nel giro di solo 320 pagine, riesce a risolvere una fitta serie di eventi, uno più imprevisto dell’altro.

Irene Ippolito
In copertina uno scatto dell’autrice.

Leggi anche: 6 aprile, Giornata internazionale dello Sport per lo sviluppo e la pace

Iris Ippolito

Sono Irene “Iris” Ippolito, classe 2002 nata e cresciuta a Napoli. Tra un libro ed un altro, ho scoperto di voler lavorare nel mondo dello spettacolo e della scrittura, iscrivendomi di conseguenza al corso di laurea Discipline delle Arti Visive, della Musica e dello Spettacolo all’Università degli Studi di Salerno. La mia passione per lo spettacolo è nata grazie anche al laboratorio teatrale ScugnizzArt, che mi ha accompagnato alla scoperta di me stessa per ben 3 anni. Lo sport è quel mondo che mi ha dato la spinta di mettermi in gioco nella scrittura, diventando il mio migliore amico.
Back to top button