IntrattenimentoPrimo Piano

Perché guardiamo sempre gli stessi film e le stesse serie tv? Cosa ci hanno fatto gli altri?

Ho una lista di film e di serie TV da guardare che probabilmente finirei nel giro di due o forse tre vite. E come me tante persone.

E come me tante persone, invece di spuntare titoli dall’elenco, guardano e riguardano sempre le stesse serie e gli stessi film.

Ma come mai restiamo impelagati in questo inarrestabile desiderio di piazzarci davanti a cose che conosciamo quasi a memoria?
Perché, invece di fiondarci su un prodotto a noi ignoto, che ci ispira anche curiosità, finiamo col premere play per la sesta volta sulla stessa cosa?
Quale malattia ci affligge?

Nessuna, almeno in relazione a questo argomento, sia chiaro.

È stato infatti analizzato – e il nostro cervello può con facilità darci conferma – che vedere prodotti mediali a noi già noti è un toccasana per l’umore.

Ciò perché il nostro film preferito non è a noi oscuro. Siamo già coscienti dell’effetto che avrà sulla nostra persona e sul nostro equilibrio quella visione. Far partire nuovamente proprio quel romance, quella commedia o la pellicola di qualsiasi altro genere ci aggradi, significa dare il via alle emozioni che ci ha fatto provare precedentemente, liberi dall’effetto sorpresa che può, ovviamente, risultare negativo o positivo sul nostro umore.

Scegliamo perciò di perdere in curiosità, ma di guadagnare in familiarità. Decidiamo quindi di abbandonarci all’affidabilità, di lasciarci andare alla consuetudine di scene che ben conosciamo, facendoci cullare dalla tranquillità che queste ultime ci provocano.
Decidiamo coscientemente di farci modulare e regolare le emozioni proprio da quell’audiovisivo da noi tanto amato.

Cliccare sulla nostra serie TV preferita ci regala un relax che non troveremmo in un episodio sconosciuto del drama che vogliamo tanto recuperare. Far partire per l’ennesima volta il rewatch di Friends, di Lost o di Breaking Bad richiede un dispendio di energie minimo e, al tempo stesso, ci dona l’annullamento della tensione che ci portiamo dietro. E questo effetto diventa prolungato grazie alla visione di più e più episodi e a al legame che è stato costruito stagione dopo stagione.

Guardare di nuovo le nostre scene preferite ci consente inoltre di risparmiare in concentrazione, quella che invece servirebbe per una visione nuova e sconosciuta.

Perciò, siano lodati i rewatch!

Giovanna Iengo
Copertina creata dalla redattrice

Leggi anche: Tradurre i titoli dei film in italiano: lo stai facendo nel modo sbagliato

Giovanna Iengo

Giovanna Iengo, appassionata di serialità televisiva statunitense e di streamer globalizzati. Si affaccia all'intersezionalità nei panni di alleata e prova a scoprire il mondo, tra un approfondimento e un po' di attualità.
Back to top button