Arte & CulturaPrimo Piano

Magnum X Dante

Orribil furon li peccati miei; ma la bontà infinita ha sì gran braccia, che prende ciò che si rivolge a lei…

Purgatorio, Canto III, vv. 121/123 

Continuano le celebrazioni per il 700° anniversario della morte di Dante Alighieri con un omaggio alla sua Divina Commedia. Dopo la limited edition dedicata a Inferno, on air lo spot dedicato al lancio di Purgatorio. 

Siamo nella notte tra il 9 e il 10 aprile, o secondo altri postillatori tra il 26 e il 27 marzo del 1300. Dante si stringe a Virgilio, senza la cui onesta guida non potrebbe certo proseguire il viaggio, un viaggio che, da qui, inizia dal gusto intrigante dell’inferno, per poi assaporare la dimensione multi-sensoriale del purgatorio e raggiungere il suo apice con il piacere puro e delicato del paradiso.  

Il secondo gelato di Algida che celebra Dante è il Magnum Purgatorio: un’esperienza coinvolgente e sorprendente, che ci ricorda la seconda cantica, quella in cui Dante e Virgilio affrontano la montagna del Purgatorio con le sue sette cornici, nelle quali si espiano i sette peccati capitali prima di poter accedere al Paradiso.

Le anime del Purgatorio sono già salve, ma prima di giungere al Paradiso – per espiare i loro peccati – devono salire il monte come, ai tempi di Dante, facevano i pellegrini che per far penitenza partivano da Roma o per Santiago di Compostela. Ogni anima deve dunque percorrere tutto il cammino, purificandosi in ogni cornice del peccato corrispondente.

Il Purgatorio ha la funzione specifica di espiazione, riflessione e pentimento, e, mentre mi gusto questo gelato provvidenziale “Sovra candido vel di cioccolato caramello doppio, dorato manto ricolmo di gelato biscottato.”, mi si risvegliano tutti i sensi. Mi piace.

Magnum Purgatorio ci scaraventa (fuori) in un mondo sospeso, sabbioso e di trepidante attesa. L’attesa. 

Never been so sweet. 

Francesca Scotto di Carlo 

Non perderti: Dadizioni – ripetizioni ai tempi della DaD: Dante Alighieri.

Francesca Scotto di Carlo

Francesca Scotto di Carlo classe ‘93 è una scrittrice laureanda in lettere. Frequenta ancor prima la facoltà di medicina e chirurgia ed è proprio nei corridoi degli ospedali che emerge il bisogno di stravolgere tutto. Una scelta di cuore e niente può fermarla. Scrivere è la sua missione e solo i libri possono indicarle la strada. A gennaio 2019 viene pubblicato il suo primo romanzo, Difendi il coraggio dell'amore. Oggi vive nella sua Napoli e lavora in collaborazione coordinata e continuativa nel settore della comunicazione e dell'editoria. Next stop: Il sogno continua, il secondo romanzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button