Arte & CulturaPrimo Piano

Cinque curiosità sul Capodanno cinese

Pensando al Capodanno cinese le prime cose che ci vengono in mente sono i colorati fuochi d’artificio, le tradizionali lanterne, le spettacolari acrobazie durante la danza del drago… ma in realtà c’è molto di più da sapere.

Ecco cinque curiosità su questa strabiliante festa!

  • Ha ben tre nomi differenti!

“Festa di primavera”, “Capodanno cinese” e “Capodanno lunare”: questi sono i tre modi con i quali ci si può riferire a questa festa. Viene definito “lunare” perché per poter stabilire una data per questa celebrazione bisogna basarsi sul calendario lunare, differente da quello gregoriano in quanto segue le fasi lunari: di conseguenza ogni anno varierà di qualche giorno. (Per saperne di più leggi: “I due calendari cinesi che non coincidono: è bizzarro o geniale?”)

  • Per attirare la fortuna bisogna circondarsi di rosso!

Ogni decorazione presente per le strade, nei locali, nelle case delle persone sarà rigorosamente rossa. Questo accade perché in Cina si attribuisce a ogni colore una o più caratteristiche, ad esempio il rosso è il colore della buona sorte, del calore, del sud, ed è quello più usato durante le occasioni di gioia e allegria come le feste. (Per saperne di più leggi: “Come parlano i colori in Cina: tra tradizione e simbologia”)

  • Ogni nuovo anno c’è un nuovo segno zodiacale.

Strano ma vero! In Cina i segni zodiacali non sono come quelli che abbiamo noi occidentali, bensì si basano sugli animali e variano al cambiare di ogni anno lunare. Il 2021 inaugurerà l’arrivo dell’anno del bufalo o bue (牛 niú in cinese), un segno gentile e nobile d’animo, ma al tempo stesso determinato nella sua volontà. (Per saperne di più leggi: “Buon anno del maiale!”)

  • I festeggiamenti durano due settimane e terminano con un’altra festa!

Il Capodanno è sicuramente una festa importantissima, ma nessuno si aspetterebbe che i festeggiamenti durassero addirittura due settimane! Se già ciò sembra strano, lo sarà ancora di più sapere che, dopo due settimane di baldoria e relax, tutto termina con un’ulteriore festa: La festa delle Lanterne, anche chiamata 小过年, xiǎo guònián, ovvero “piccolo Capodanno”.

  • Attenzione al comportamento: potrebbe attirare fortuna o sfortuna.

Abbiamo ormai capito che in Cina è molto importante l’approvazione della Dea bendata, e si fa (o non si fa) qualsiasi cosa per ingraziarsela: ad esempio, per poter attirare la fortuna è consigliabile indossare biancheria intima rossa, ma bisogna fare attenzione perché sono molte le azioni da evitare per allontanare la sfortuna.
Ecco alcuni esempi: di solito è meglio non fare le pulizie e lavarsi i capelli i primi tre giorni del nuovo anno; non si può assolutamente maneggiare nessun oggetto appuntito o pericoloso, o addirittura romperlo, potrebbe influire sulla salute o sul denaro; così come prestare soldi (che potrebbero non tornare mai più indietro) o mangiare qualsiasi tipo di zuppa (un piatto da sempre simbolo di povertà). Infine, è importantissimo coccolare molto i bambini e passare questi giorni in allegria e gioia: il pianto è una tra le cose che attira la sfortuna!

Teresa Labriola

Vedi anche: Celebrare l’amore in Cina: la festa del doppio sette

Teresa Labriola

Sono Teresa Labriola, ho 23 anni e studio cinese e spagnolo all’università degli studi di Napoli “L’Orientale”. Le differenti lingue e culture sono sempre state la mia passione, nata proprio alle scuole superiori, dove studiavo inglese, francese e cinese. Oltre a ciò, amo la letteratura, l’arte, viaggiare e scrivere, ecco cosa ci sarà nei miei articoli!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button