Natura & Scienze

5 curiosità sulla pelle

Scudo che ci protegge da traumi e microrganismi, la pelle è un organo importantissimo che svolge numerose funzioni e subisce molto stress.  

Coccolata, ignorata, esposta al sole e ai raggi ultravioletti, spesso vittima di taglietti o botte accidentali, piegata agli angoli della bocca, tonda sui fianchi: la nostra pelle – se potesse parlare – ne avrebbe di storie da raccontare! 

Conosciamola meglio allora!

Andiamo alla scoperta di 5 curiosità su questo organo complesso e meraviglioso. 

È l’organo più grande… e il più pesante 

La pelle di una persona adulta raggiunge circa i 2 metri quadrati e può arrivare a pesare fino a 14 kg. Per dirla in altri termini: il 16% del nostro peso è costituito dalla pelle. Non è stupefacente?  

Si rinnova ogni mese 

Le cellule dell’epidermide e dello strato basale sottostante si rigenerano con grande velocità: circa ogni 28 giorni ci ritroviamo, come dei serpenti, con una pelle del tutto nuova.  

È particolarmente sottile 

Nonostante il suo peso, la pelle umana è sottilissima. Rispetto ad altri animali – come il rinoceronte o lo squalo balena, che superano abbondantemente i cinque centimetri di spessore – la nostra pelle ha uno spessore che oscilla tra gli 0,04 e i 4 millimetri. La sua consistenza, però non è omogenea: è più spessa attorno ai muscoli, sulle articolazioni, su mani e piedi. 

L’invecchiamento non è genetico 

Che le rughe dipendano da un fattore genetico è un luogo comune. Conta di più il modo in cui la pelle viene trattata: esposizione a fattori esterni, inquinamento e raggi solari, l’eccessivo consumo di alcolici, il fumo e uno scarso uso di creme adatte. Per rallentare l’invecchiamento cutaneo basta fare uno sforzo e proteggere la pelle da ciò che la danneggia. 

Il sudore ci salva 

Quando fa troppo caldo, sudiamo. Ma sapete perché? 

Il corpo umano, da macchina naturale perfetta quale è, controlla la nostra temperatura e fa sì che non ci surriscaldiamo. La pelle può cacciare tramite le ghiandole sudoripare anche 10 litri d’acqua al giorno per permettere al corpo di raffreddarsi. Per questo le nonne, quando ci veniva la febbre alta, ci imbacuccavano con le coperte per farci sudare! 

Straordinaria la nostra pelle non trovate? 

Claudia Moschetti 

Recupera anche: L’intersessualità esiste e no, non è un orientamento sessuale

Claudia Moschetti

Claudia Moschetti (Napoli, 1991) è laureata in Filologia Moderna e scrive per un sito universitario. È, inoltre, recensora presso il blog letterario Il Lettore Medio e redattrice per il magazine La Testata. Dal 2015 collabora alla fiera del libro gratuita Ricomincio dai libri, di cui è anche organizzatrice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button