Natura & ScienzePrimo Piano

5 curiosità sulla Luna

Simbolo di fertilità e femminilità, associata spesso nell’immaginario popolare all’elemento del fantastico e del sogno, la Luna è un satellite naturale, l’unico a ruotare intorno alla Terra, che da millenni è oggetto di studi – scientifici o esoterici – e di osservazioni.

Formatasi all’incirca 4,5 miliardi di anni fa, probabilmente dai detriti di una collisione tra la Terra e un meteorite, la Luna dista dal nostro pianeta 384.400 km, abbastanza da essere visibile a occhio nudo.

Poiché il periodo di rotazione attorno alla Terra corrisponde al tempo che impiega a ruotare anche su se stessa, di questo satellite vediamo sempre la stessa “faccia”, e il suo lato nascosto ci è stato finalmente svelato solo grazie alle esplorazioni dell’ultimo secolo.

Sorprendente, vero? Vediamo quali altre curiosità ha in serbo per noi la Luna.

Il suo diametro equivale alla Cina

Sembra assurdo, ma i numeri non mentono. In larghezza, la Cina misura 3.530 km; la Luna ha un diametro di 3.476 km.

L’orma di Neil Armstrong resta intatta

Il 20 luglio 1969 l’Uomo fece i primi passi sulla Luna, e l’astronauta americano che mise piede sul suolo lunare ha lasciato lì un’impronta che tuttora è visibile sulla superficie. Questo perché sulla Luna non ci sono agenti atmosferici che potrebbero erodere il suolo, niente aria, né pioggia né vento.

La Luna provoca le maree

Chi ha visto il film Una settimana da Dio forse lo sa già: la gravità lunare esercita sul nostro pianeta un’attrazione tale da provocare le maree. Quanto è forte questa attrazione? Mettiamola così, se non ci fosse la Luna le nostre giornate durerebbero soltanto 6 ore! La gravità lunare infatti rallenta la rotazione della Terra, influenzando il riflusso degli oceani.

I lunamoti

Negli ultimi decenni si è scoperto che sulla Luna c’è una regolare attività sismica. I lunamoti si verificano per lo più quando la crosta lunare, gelida a causa delle due settimane di notte, si espande col calore del giorno. È il cosiddetto fenomeno delle maree solide, che – a differenza della Terra, dove gli oceani impediscono ai terremoti di durare più di qualche minuto – possono durare anche dieci minuti.

Il sottosuolo abitabile… o quasi

In Giappone, un’agenzia spaziale ha recentemente scoperto sotto la superficie lunare un tunnel lungo 50 km e alto 1000 metri, abbastanza grande dunque da ospitare un’intera città, restando al riparo dai meteoriti, dai raggi cosmici e dalla fortissima escursione termica, che di giorno arriva a 130° e di notte scende fino a -170°. Uno spazio sicuramente più abitabile per l’Uomo della superficie.

Claudia Moschetti

Vedi anche: Donne all’arrembaggio: le piratesse più famose della storia

Claudia Moschetti

Claudia Moschetti (Napoli, 1991) è laureata in Filologia Moderna e scrive per un sito universitario. È, inoltre, recensora presso il blog letterario Il Lettore Medio e redattrice per il magazine La Testata. Dal 2015 collabora alla fiera del libro gratuita Ricomincio dai libri, di cui è anche organizzatrice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button