ExtraPrimo Piano

Le molestie non hanno colore né scuse

Non è una piccola realtà quella che riguarda il mondo delle molestie sul posto di lavoro.

Essa è riconosciuta su tutti i campi lavorativi e su tutti i livelli.

Oggi voglio portarvi a conoscenza delle molestie che possono verificarsi anche nel mondo delle donne autrici di fumetti.

Sì perché, ripeto, le molestie sono attive in ogni settore lavorativo. Un’aria pesante e tangibile costruita da avance non richieste, da abusi, ricatti per avere in cambio opportunità lavorative e da discriminazioni subite su basi estetiche da parte di diversi autori, colleghi o insegnanti di scuole di fumetto o case editrici.

Un mondo fatto di colori non è in grado di esserlo sempre, dietro si nascondono lotte personali, carenze emotive ma anche tanta voglia di denunciare.

 

Vincenza Topo

 

Leggi anche: “Ragazze cattive”, il fumetto e i dietro le quinte

La Redazione

Ciao! Sono la Redazione de La Testata – Testa l’informazione. Quando non sono impegnata a correggere e pubblicare articoli mi piace giocare a freccette con gli amici.
Back to top button