La comandante Arian: al Napoli Film Festival donne in guerra per la libertà

La regista spagnola Sotorra porta sullo schermo un documentario che racconta di donne e libertà, in una Siria devastata dalle atrocità di una guerra tra le più disumane della storia contemporanea

Al NFF2019, nella sezione Opere prime del cinema spagnolo, si fa notare il documentario della regista e produttrice indipendente Alba Sotorra, Comandante Arian, una historia de mujeres, guerra y libertad, proiettato in anteprima italiana all’Istituto Cervantes a Napoli.

Senza mezze misure ciò che viene riprodotto è la spartanità di una guerra in cui le protagoniste sono le donne. Donne forti, determinate e decise a combattere per conquistare ciò che è stato sempre loro negato: la libertà.

Combattenti della truppa di YPJUnità di Protezione delle Donne, creata nel 2013 – che lottano contro l’ISIS perché, in quanto donne, non viene riservata loro una scelta, se non questa, per vivere in una condizione altra dalla sottomissione.

Un film di storie, tutte diverse, che però si ritrovano e riconoscono sullo stesso campo di battaglia.

La comandante Arian da protagonista diviene anche narratrice delle vicende; colpita da 5 pallottole, misura sulla propria pelle il costo della guerra.

Il tempo del racconto è diviso in due, caratterizzato da continui flashback e ritorni al presente, tra il 2013 e 2017: nei primi lo spettatore assiste alle manovre militari; nei secondi vive insieme alla protagonista la sua malinconia per le compagne lontane e impegnate sul campo, mentre lei viene curata per le ferite riportate in battaglia.

Le riprese non lasciano spazio all’artificio; la sensazione è di guardare con gli occhi di chi concretamente opera e si muove in uno scenario di guerra, incredibilmente vicino tanto ai compagni che ai nemici. Voci, spari, esplosioni, tutto spaventosamente tangibile.

La forza del documentario è lo spazio che, nonostante la guerra, viene riservato dalla Sotorra ai diritti di genere, l’indipendenza e la libertà.

Un racconto crudo che riporta una pagina drammatica della storia siriana, scritta da chi l’ha vissuta in prima linea, ma ciò che resta è la capacità di queste donne guerriere di accudirsi l’un l’altra nei momenti più duri. I sorrisi di chi non si è arreso ed ha agito guardando ad un futuro migliore, libero.

Comandante Arian è un documentario di 85’ coprodotto della spagnola Alba Sotorra S.L. in collaborazione con la tedesca Boekamp&Kriegsheim, con la partecipazione di TVETV3 e Movistar+ e con il supporto di ICEC e Programma MEDIA – Europa Creativa.

È stato presentato a NYC DOC, negli Stati Uniti, e al Parlamento europeo, alla presenza di Arian, la protagonista, lo scorso novembre.

 

Rosaria Vincelli

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi