Primo PianoIntrattenimentoSociale

“Gattò bistrot”: miao a tutti, ci presentiamo

Gattare e gattari di tutto il mondo, accorrete!

Portici (NA), ci troviamo proprio qui.

Svolti l’angolo e davanti a te trovi “Gattò bistrot”.

Come nasce l’idea?
Sono stata amante dei gatti pressoché da sempre, tanto da sentirli parte integrante della mia famiglia: da diverse generazioni questi piccoli felini, infatti, popolano le case dei miei parenti e gli androni dei palazzi di amici e conoscenti… ma, si sa, l’attenzione è selettiva e non posso non pensare che questa presenza frequente dei gatti nella mia vita sia stata motivata dal fatto che, sin da piccola, sia stata rapita dal fascino di questi portatori di vibrisse!

E poi in Campania era da tanto che noi gattari attendevamo un locale in cui poter osservare un sano gattolicesimo…

Ciancioso, dello il Ciancia

Quindi avete capito cos’è “Gattò bistrot”?

Sì.

Proprio un cat-cafè dove potersi rilassare e, intanto, coccolare uno dei ruffianoni che miagolano in giro tentanto di estorcerti del cibo.

Sole, al sole

I gattini che adottate sono randagi a cui date una casa?

Non poteva essere diversamente: auspicando che un cat-café o bistrot si apra per amore dei gatti e mai per mero business, è necessario che si avvalga di uno staff felino sottratto da situazioni precarie e pericolose, come la vita in strada, appunto.


Per garantire, però, che i gatti abbiano una vita rispondente alla loro etologia e, dunque, degna e rispettosa della loro esistenza, ci siamo preoccupati di garantire loro i comfort adeguati (mensole e box di legno ancorate alla parete, in particolare), ma anche di valutare correttamente, prima del loro inserimento nel locale, che fossero predisposti in modo positivo al contatto con le persone. Ecco, come è avvenuta la “selezione”, se di selezione vogliamo parlare.

Con le questioni igieniche come la gestite?

Il gatto – noi gattari lo sappiamo bene! – è un animale estremamente pulito, tuttavia, quando si tratta di un’attività di ristorazione esistono delle regole da osservare per garantire ai clienti un’esperienza sicura per la salute di tutti (dalle donne gravide ai bambini, dagli anziani alle persone con difese immunitarie basse).

Predisponendo in modo accurato gli spazi e, in particolar modo, una stanza apposita per i nostri amici felini, abbiamo fatto in modo che i mici (testati e ciclicamente monitorati dalla Dr.ssa Debora Pieroni dell’Ambulatorio Veterinario San Sebastiano) avessero uno spazio in cui poter non solo mangiare e bere, ma anche trovare la giusta privacy qualora infastiditi da qualcosa o qualcuno o anche solo per dormire più spensierati.

Ciancioso e Procolo in posa

Qual è il vostro tipo di cliente?

In questo quasi-primo anno di attività siamo stati meta di clienti appassionati ed entusiasti di qualsiasi provincia della Campania, ma anche di turisti estremamente gioiosi di averci trovati, perché, essendo lontani dalle proprie case, soffrivano la mancanza dei propri gatti e hanno anche apprezzato la nostra cucina attenta alle più disparate esigenze e/o scelte alimentari.


La tipologia forse più comune è la coppia o il gruppo ristretto di amici, perfetti per non turbare la quiete dei nostri mici e più adatti a dedicarsi con occhi e coccole ad ognuno dei nostri sei micioni, ma non mancano anche famiglie o persone singole, che, diventati affezionati frequentatori del nostro locale, finiscono per animare la sala non meno dei nostri baldi quadrupedi!

Insomma, Gattò è il luogo di tutti – purché amanti dei gatti e del buon cibo.

I gatti sono 6, tre maschi: Procolo, 2 anni che proviene ovviamente da Pozzuoli; Ciancioso, detto anche Ciancia, 4 anni, al quale pare piaccia il sadomaso visto che adora farsi schiaffeggiare il sederone; Sole, 10 anni, assonnatissimo perenne.

Indovinate?

Le tre femmine si chiamano Piccolina, 4 anni e più cagionevole di tutti, adora stare avanti alla vetrata ad osservare i passanti, Perla e Luna, 10 anni di stanchezza, come tutti i gatti effettivamente.

Provengono tutti dalla stessa colonia felina, tranne Procolo che vi si è aggiunto sbucando dal motore di un’auto proveniente da Pozzuoli.

Quindi segnate:

Gattò Bistrot

Viale d’Amore, 29

80055 – Portici (NA)

Facebook | Instagram | Twitter

@gattobistrot

081 1948 2752

Il locale è aperto dal mercoledì alla domenica per pranzo, cena e caffetteria.

Benedetta De Nicola

Benedetta De Nicola

La biografia breve è talmente breve che posso solo dirvi che mi chiamo Benedetta De Nicola e interpreto la parte principale nel film drammatico “Volevo studiare, ma ho fondato La Testata”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button