Pirandello

  • ExtraPhoto of Perché dentro poi c’è altro 

    Perché dentro poi c’è altro 

    “Ciascuno si racconcia la maschera come può – la maschera esteriore. Perché dentro poi c’è l’altra, che spesso non s’accorda con quella di fuori. E niente è vero! Vero il mare, sì, vera la montagna; vero il sasso; vero un filo

    VISUALIZZA TUTTO
  • ExtraPhoto of La storia di Pirandello e le parole vuote

    La storia di Pirandello e le parole vuote

    In questo estratto del romanzo Uno, nessuno e centomila, Pirandello introduce il concetto del vuoto delle parole riempite con le esperienze dei singoli individui, da soggetto a soggetto acquisiscono significati diversi: “Ma che colpa abbiamo, io e vo

    VISUALIZZA TUTTO
  • ExtraPhoto of Ciò che è vero

    Ciò che è vero

    “Abbiamo tutti dentro un mondo di cose: ciascuno un suo mondo di cose! E come possiamo intenderci, signore, se nelle parole ch’io dico metto il senso e il valore delle cose come sono dentro di me; mentre chi le ascolta, inevitabilmente le

    VISUALIZZA TUTTO
Back to top button