IntrattenimentoPrimo Piano

Golden Globe 2024: il trionfo di Oppenheimer e lo scandalo della foto rifiutata da Timothée Chalamet

Nella notte tra il 7 e l’8 gennaio si sono svolti gli attesi Golden Globe 2024.

Un momento sicuramente di ripresa per le star del cinema dopo un autunno caratterizzato da manifestazioni di sciopero nel mondo cinematografico. 

Oppenheimer ha vinto ben 5 statuette nella categorie cinematografiche decretando così la sua vincita nella disputa intitolata Barbinheimer, iniziata dall’estate 2023, periodo di debutto dei due film. Christopher Nolan nei cinque premi per Oppenheimer ha inoltre ricevuto anche il suo primo Golden Globe.

Barbie aveva ricevuto ben nove nomination ma è risultato vincitore solo per due categorie: miglior risultato al Box Office e Miglior canzone originale con What Was I Made For? di Billie Eilish e Finneas O’Connel. Una grande delusione per i fan e gli abitanti di Barbieland, il film non si è nemmeno aggiudicato la statuetta nella categoria di miglior attore non protagonista, dove era nominato Ryan Gosling nei panni di Ken, statuetta vinta da Robert Downey Jr. per Oppenheimer. 

Per alcuni una delusione dei Golden Globe ma pensiamoci bene, se fosse accaduto il contrario ci sarebbe stato inevitabilmente uno scontento da parte del pubblico. Non dimentichiamo che sono due film tra i più apprezzati dalla critica e dal pubblico.

Ma le sorprese o delusioni non sono finite qui, Meryl Streep avrebbe potuto vincere la sua decima statuetta con la sua interpretazione nella serie statunitense Only Murders in the Building ma questa le è stata soffiata via da Elizabeth Debicki ovvero Diana nella sesta stagione di The Crown. O ancora Bradley Cooper, nominato per la categoria miglior attore in un film drammatico per Maestro, premio però dato a Cillian Murphy, altrettanto meritato per la sua interpretazione di Oppenheimer. 

Che questi risultati possano ribaltarsi nei “rivali” premi degli Oscar 2024? Questa è una cosa che scopriremo solo vivendo.

Ciò che più ci diverte di queste cerimonie, che sono sì di stampo culturale, è quanto piace creare gossip agli ospiti presenti, che diventano meme sui social. Tra queste la winner is è stata sicuramente Jennifer Lawrence, la quale nel momento in cui venivano annunciate le nomination per la sua categoria, con il labbiale in camera minacciava: “se non vinco, me ne vado”. Ovviamente nonostante la sua perdita è esplosa in festeggiamenti sfrenati con la sua migliore amica Emma Stone, vincitrice del Globe. 

Ma non è tutto attrazione di gossip della serata è stata la prima uscita in pubblico della coppia Timothee Chalamet e Kylie Jenner, lui nominato come miglior attore in una commedia o musical per Wonka, non ha vinto il premio ma ha certamente destato scalpore il suo rifiuto di una foto da fare con Selena Gomez. Come facciamo ad essere sicuri di questo spetteguless? Semplice, si vede in una breve clip della serata dei Globe come Selena Gomez parla dell’accaduto con la sua amica Taylor Swift, Selena Gomez sussurra: “Gli ho chiesto di fare una foto e lei ha detto no”. La sua amica Swift di tutta risposta con bocca spalancata dice: “Con Timothée?”. Selena conferma.

Insomma la nuova coppia ha rubato la scena ai Golden Globe, sembra che si parli più di questo scandalo che non dei premi vinti dagli attori e film acclamati. 

Di seguito la lista dei vincitori dei Golden Globe 2024:

Miglior film drammatico

Oppenheimer” (Universal Pictures)

Miglior film commedia o musical

Povere Creature” (Searchlight Pictures)

Miglior regia

Christopher Nolan — “Oppenheimer

Migliore Sceneggiatura

Anatomia di una caduta” — Justine Triet, Arthur Harari

Migliore attore, Drama

Cillian Murphy — “Oppenheimer

Migliore attrice, Drama

Lily Gladstone — “Killers of the Flower Moon

Migliore attrice, Musical o Comedy

Emma Stone – “Povere Creature

Migliore attore, Musical o Comedy

Paul Giamatti — “The Holdovers – Lezioni di vita

Miglior attore non protagonista

Robert Downey Jr. — “Oppenheimer

Miglior attrice non protagonista

Da’Vine Joy Randolph — “The Holdovers – Lezioni di vita

Miglior serie, Drama

Succession” (HBO)

Miglior serie, Musical o Comedy

The Bear” (FX)

Miglior attore in una serie tv, Drama

Kieran Culkin — “Succession

Miglior attrice in una serie tv, Drama

Sarah Snook — “Succession

Miglior attrice in una serie tv, Musical o Comedy

Ayo Edebiri — “The Bear

Arianna D’Angelo

Leggi anche: 5 motivi per amare Timothée Chalamet

Arianna D’Angelo

Arianna, classe ‘98. Mi piacciono le arti visive e musicali. Per me scrivere è esternare il mio mondo interno raccontando ciò che mi appassiona. L’Arianna del mito greco liberò Minosse con il suo filo e io con la mia scrittura libero il mio mondo e ve lo racconto.
Back to top button