IntrattenimentoPrimo Piano

American Horror Story torna con una nuova stagione

È sbarcata su Disney Plus la nuova stagione della serie antologica “American Horror Story”, che vede come protagonista Emma Roberts nei panni di un’attrice perseguitata da oscure presenze durante il suo percorso per diventare madre. 

Ryan Murphy è uno dei produttori televisivi più acclamati e conosciuti, anche e soprattutto per il successo della serie tv “Dahmer” e della serie cult “Glee”.

Eppure, una delle sue “creature” più longeve è sicuramente “American Horror Story”, la serie antologica che racconta vicende del terrore ispirate alla cultura e al folklore dell’America. La prima stagione, andata in onda nel lontano 2011, ha macinato negli anni consensi e premi, dando vita a ben 12 stagioni e due serie spin-off (“American Crime Story” e “American Horror Stories”). Negli anni, le diverse storie che hanno terrorizzato gli spettatori sono state ambientate in diversi contesti, tra cui un hotel maledetto, una casa infestata, un circo e un manicomio. Seppur non tutte le stagioni abbiano convinto appieno il pubblico e la critica, questa serie continua ancora a raccontare storie intriganti, contribuendo anche al successo di diversi attori. Basti pensare alla carriera di Evan Peters, consacrata proprio dalla sua interpretazione nella prima stagione di “American Horror Story”, intitolata “Murder House”. 

A novembre di quest’anno è invece approdata su Disney Plus la nuova stagione, intitolata “Delicate”. La storia si ispira al romanzo “Delicate Condition” di Danielle Valentine e la protagonista è Emma Roberts, già apparsa in alcune delle precedenti stagioni. Questa volta interpreta Anna Alcott, una giovane attrice nel pieno del suo successo, che prova in tutti i modi a concepire un bambino, insieme al compagno Dexter. Quando, in seguito ad una complicata fecondazione in vitro, riesce finalmente a rimanere incinta, però, un’ombra oscura si insinua nella sua vita. Nel cuore della notte, infatti, si sveglia improvvisamente con la sensazione che un intruso abbia fatto irruzione nella sua abitazione

Da quel momento in poi, ha inizio un susseguirsi di strani episodi, come l’incontro con personaggi inquietanti, oppure il ritrovamento di oggetti macabri ricollegabili al tema della gravidanza. Ad esempio, infatti, in un’occasione Anna ritrova nel suo camerino una bambola con una X incisa sul ventre. In un altro caso, invece, qualcuno imbratta uno specchio con messaggi minacciosi rivolti proprio a lei. Tutto ciò non farà altro che far piombare la protagonista in uno stato paranoico, in cui né lei né gli spettatori riusciranno a capire se ciò che appare sullo schermo è una semplice allucinazione, oppure l’angosciante realtà. Con lo scorrere degli episodi, infatti, si delinea progressivamente la sensazione che qualcuno voglia fare del male ad Anna e al bambino che porta in grembo. D’altro canto, chi le sta vicino crede che la donna abbia delle allucinazioni dovute ai medicinali che assume per la fecondazione. 

Oltre al marito della protagonista, interpretato da Matt Czuchry, un’altra figura chiave della serie è sicuramente quella di Siobhan, un’agente cinematografica interpretata da Kim Kardashian. Siobhan è infatti una donna molto forte e determinata, che cercherà in tutti i modi di portare Anna al successo, organizzando eventi ed interviste per promuovere la sua carriera nel mondo del cinema. Nel cast è presente, inoltre, Cara Delevingne, nel ruolo di un’inquietante e misteriosa figura che contribuirà a spaventare Anna. Come in ogni stagione della serie, poi, torneranno diversi attori ricorrenti in ruoli minori, tra cui Billie Lourd, Leslie Grossman e Zachary Quinto. Al momento, su Disney Plus è disponibile la prima parte della serie, mentre è ancora incerta la data della messa in onda della seconda parte. Questo a causa dello sciopero degli attori e degli sceneggiatori che negli ultimi mesi ha interessato le produzioni di Hollywood, mettendo in pausa l’intera industria americana dell’intrattenimento. 

Stefania Berdei

Leggi anche: Jeffrey Dahmer – Mostro: l’orrore è reale nella serie TV Netflix sul terrificante serial killer

Stefania Berdei

Classe 2000, scrivo di tutto ciò che solletica la mia fantasia. Studio Mediazione linguistica e culturale, poiché penso che la diversità e la ricchezza culturale siano il motore del mondo. In attesa di un ritiro spirituale su un’isola tropicale, cerco di essere ogni giorno la versione migliore di me stessa. Nel resto del tempo, mi nutro di serie televisive, film e libri.
Back to top button