IntrattenimentoPrimo Piano

In riva a un mare di libri perfetti per l’estate

Bella l’estate, senza dubbio.

Le giornate che si allungano, il mare, la spiaggia, le lunghissime infinite e interminabili giornate in spiaggia.

Ecco perché un libro da tenere in borsa è sempre un’ottima compagnia.

Ma cosa portarsi questa estate sotto l’ombrellone?

André Aciman forse non vi dirà nulla ma Chiamami col tuo nome, sicuramente.

Ebbene, il bellissimo film vincitore del Premio Oscar di Luca Guadagnino è tratto dal romanzo dello scrittore italo-americano.

Ambientato in Toscana, la struggente storia d’amore tra l’adolescente Elio e il maturo – anagraficamente parlando – Oliver, vi terrà incollati alle pagine.

La descrizione delle campagne italiane, delle piazze assolate e vuote vi farà sentire esattamente in una calda cittadina del centro Italia, senza dovervi nemmeno alzare dalla poltrona.

Dan Brown con la trilogia di Robert Langodn sicuramente merita un posto non solo in questo articolo ma anche nella lista dei miei autori preferiti.

Da Il Codice da Vinci ad Inferno, passando per Angeli e Demoni, Dan Brown ha dato vita a un personaggio acuto e geniale quale il professor Robert Langdon che si trova spesso coinvolto in misteri che scavano tra le pagine più buie e scomode della storia, dell’arte, della bellezza made in Italy.

Per gli appassionati della storia, invece, un libro consigliato come “lettura da ombrellone” è Carthago di Franco Forte.

Un romanzo storico che si propone di raccontare in parallelo le vite, in maniera romanzata, dei due protagonisti delle guerre puniche: Scipione e Annibale.

Partendo dalla loro infanzia fino ai momenti cruciali e salienti delle battaglie di Canne e Zama, Franco Forte ci riporta indietro ai tempi dei romani in una lettura piacevole e che ci permette al tempo stesso di ripassare un po’ di storia. 

Non ci siamo però dimenticati dei più romantici, ecco perché tra i libri annoverati c’è anche I dodici abati di Challant di Laura Mancinelli, in cui è presente il racconto Gli occhi dell’Imperatore che narra la storia d’amore tra il re svevo Federico II e Bianca Lancia, l’unica che donna che, si dice, egli abbia amato davvero.

Maria Rosaria Corsino 
Fonte copertina Pixabay

Leggi anche: I 5 albi illustrati da non perdere in estate (dopo paletta e secchiello)

Maria Rosaria Corsino

Maria Rosaria Corsino nasce a Napoli il 26 Dicembre 1995 sotto il segno del Capricorno. Laureata in Lettere Moderne, si accinge a diventare filologa. Forse. Redattrice per “La Testata”,capo della sezione di grafica. Amante della letteratura, della musica, dell’arte tutta e del caffè.
Back to top button