Tutte vogliono essere Scarlett: 5 curiosità sull’attrice 

Se non hai mai detto “mio Dio, vorrei essere lei” guardando un film con Scarlett Johansson allora sei mia nemica.

Classe 1984, idolatrata da uomini, donne e credo da qualsiasi forma di vita esistente ed esistita, la Johansson può vantare ben 55 film in 27 anni di carriera.

Scarlett non è solo oggettivamente e canonicamente bella, ma riesce ad interpretare ogni suo ruolo magistralmente, calandosi nei panni dei personaggi più diversi ed inaspettati al pubblico (pensiamo alla sua interpretazione sublime in Storia di un matrimonio).

Tutti la conosciamo, ma quanto? Oggi, la nostra redazione le augura buon compleanno svelando cinque curiosità che non tutti conoscerete!

  • Ha iniziato a coltivare il suo talento fin da bambina.

Se in Vicky Cristina Barcelona abbiamo un classico caso di “non so chi sono, non so chi voglio diventare”, per Scarlett (nella vita reale) non è stato affatto così.

Difatti, ha frequentato la famosa Manhattan Professional Children’s School, la quale ha sfornato molti nomi noti, tra cui Carrie Fisher e SarahMichelle Gellar.

A soli otto anni è approdata sul piccolo schermo, in uno sketch del Late night Conan O’Brian nel 1993. Ha poi debuttato nel mondo del cinema all’età di 9 anni in Genitori cercasi (North) di Rob Reiner.

 

Scarlett

  • Può essere definita la musa di Woody Allen.

La loro conoscenza professionale è iniziata nel 2005 con Match Point. Il registra rimase totalmente stregato dal talento e dalla bellezza di Scarlett da volerla a tutti i costi anche in  Scoop(2006) e Vicky Cristina Barcelona(2008).

Le parole usate da Woody Allen nella sua autobiografia, riguardo l’attrice, sono state molto criticate: “Aveva solo 19 anni”, scrive Allen, “ma era già tutta lì: un’attrice emozionante, una star del cinema naturale, di spiccata intelligenza, spigliata e divertente. Quando la incontri devi combattere con i feromoni. Non era solo dotata e bella, ma era sessualmente radioattiva”. Conclude augurandosi di lavorare ancora con lei: “Prima che io muoia o insorga la senilità e sto sbavando, ma non per lei”.

Scarlett

  • Non è stata solo la musa di Woody Allen…

Ebbene sì, Scarlett è stata la musa di un artista nostrano, Francesco Clemente, il quale ha creato il personaggio di un mazzo di tarocchi, la regina di spade, proprio ispirandosi all’attrice.

Scarlett

  • Il fascino dell’uomo maturo ha colpito anche lei.

A diciannove anni dopo aver impersonato il personaggio Charlotte e lavorato a stretto contatto con Bill Murray in  Lost in Translation, ha giurato che non sarebbe più uscita con nessun uomo al di sotto dei trent’anni. Difatti, subito dopo ha iniziato una relazione con Benicio Del Toro, che aveva 17 anni più di lei.

Scarlett

 

  •  Non è soltanto un’attrice.

La Johansson non è soltanto una delle attrici più talentuose, belle e strapagate, ma è anche una bravissima cantante. Nel 2013, infatti, ha conquistato la Nomination agli Oscar per la miglior canzone originale con il brano Before My Time. Questa fortunata canzone fa parte del soundtrack del documentario Chasing Ice del registra Jeff Orlowski.

Scarlett

Catia Bufano

 

Vedi anche: “La vita davanti a sé”, perché di integrazione bisogna parlare sempre