Non abbandonateli, ma amateli!

Sono indifesi e hanno bisogno di noi!

Li avete abbandonati, allontanati senza sapere quanto male gli avete procurato. Quando è scoppiata questa pandemia le persone ignoranti che avevano letto o sentito di quelle creature che avevano vissuto con loro fino a quel momento potevano essere portatrici del Covid-19, hanno deciso bene di abbandonarle su strade, campi o portarli al canile.

Alla tragedia del Coronavirus, si sta unendo anche il problema degli abbandoni.
Da più parti d’Italia giungono segnalazioni di abbandono di animali domestici, in particolare cani, e questo è deprecabile perché in nessun modo è stata dimostrata la possibilità di diffusione del contagio tra i cani e le persone.

Ma come è iniziato questo boom di abbandoni ?
Il tutto parte da un caso “positivo” di Covid-19 da parte di un cane a Hong Kong e da una serie di fake news che hanno portato ad inutili allarmismi.

Il Ministero della Salute ha pubblicato sul proprio sito un articolo dove smentisce il contagio degli animali da compagnia che perciò non possono diffondere il virus. Da quel momento il web si è riempito di hashtag per prevenire la diffusione di abbandoni.

L’hashtag #nonmiabbandonare, per esempio, è arrivato alla Protezione Civile che, per attutire la situazione, in una conferenza ha lanciando un appello: “Dopo aver ricevuto segnalazioni di abbandono di animali domestici e a sostegno di quanto ha detto Angelo Borrelli (capo della Protezione Civile) e lo stesso Ministero della Salute i nostri animali  possono essere attaccati dal virus tramite il manto solo se sono state a contatto con persone contagiate recentemente, tanto quanto una borsa o una maniglia”.

Naturalmente prendere misure di sicurezza è necessario, ma questo vale per tutti noi. Al ritorno dalla passeggiata serve sempre igienizzare le zampe e il muso e il manto in modo delicato; piccoli accorgimenti che ci aiutano a ridurre al minimo qualsiasi forma d’apprensione.

Invece di abbandonarli pensate che loro hanno solo voi. Cani, gatti o conigli in questo periodo di quarantena non possono far altro che donare  benefici !

Anche la campagna #GliAbbracciChePuoiDare, lanciata dall’Ente Nazionale Protezione Animali per condividere un messaggio d’amore : “Gli animali sono risorsa immensa! Curiamoli, proteggiamoli dall’ignoranza dei tanti, troppi, che scelgono di abbandonarli per timori infondati legati alla trasmissione del Coronavirus”.

Avere un animale domestico fa bene alla vostra salute, per i più piccoli può essere un buon amico e un ottimo compagno di giochi; per gli adulti invece renderà la quarantena più attiva oltre ad essere motivo di distrazione.

Il nostro stato d’animo sarà positivo e rilassato. Il che non guasta in questo momento storico.

L’Enpa(Ente Nazionale Protezione Animali) dichiara: “L’unica cosa che possono trasmetterci è l’amore”.

Sui social si è diffusa anche  la challenge #iononticontagio importantissima per condividere il messaggio che gli animali non trasmettono il Coronavirus.

Affetto e amore saranno le parole chiave di questo legame che vi invito caldamente a non sciogliere mai!

Provare per credere!

 

Ada di Domenico

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi