Ricomincio da tre

Massimo, grande Massimo. Principale esponente della comicità napoletana, erede di Totò, accostato anche a Buster keaton e Wody Allen.

Massimo troisi esordì al cinema con Ricomincio da tre (1981), pietra miliare della sua carriera, che ne decretò il suo successo come attore e regista. Malato di cuore fin dall’infazia, morì il 4 giugno 1994 per un attacco cardiaco; il giorno prima terminò la sua ultima pellicola, Il postino, per il quale verrà candidato ai premi Oscar come miglio attore e per la miglior sceneggiatura non originale.

Il suo modo di fare, la sua gestualità, la sua espressività e intelligenza presenti in ogni pellicola o spettacolo hanno segnato intere generazioni fino ai giorni nostri. Tra comicità e riflessione è stato in grado di denunciare situazioni politiche e sociali, ma sempre con il sorriso, ed è così che noi oggi lo salutiamo, con lo stesso sorriso che era in grado di donare.

 

Ferdinando Giarletta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi