Luisa Casati

– Nata a Milano il 23 gennaio del 1881; morta a Londra il 1º giugno del 1957.

– Figlia di un ricco commerciante di cotone, divenuto poi conte, Luisa Casati vive un’infanzia tranquilla seppur noiosa. Alla morte dei genitori lei e la sorella diventano tra le ereditiere più ricche d’Europa.

– Dalla relazione con il marchese Camillo Casati Stampa avrà una figlia che chiameranno Cristina; ma ben presto la contessa si stufa di questo amore e inizia una tresca con Gabriele D’Annunzio. Lei sarà per il poeta la sua “Kore”, ovvero la regina degli inferi. La contessa Casati si farà influenzare molto da D’Annunzio.

– Diventa molto famosa internazionalmente per via delle sue sregolate ed eccentriche feste che è solita dare nel suo palazzo a Venezia: arrivò addirittura ad affittare piazza San Marco per compiere alcune performance volte a consacrarla come opera d’arte vivente.

– Tutto ciò le fece accumulare diverse decine di milioni di debiti e quindi passò gli ultimi anni della sua vita in povertà a casa della figlia a Londra. Sulla sua tomba è scritto un celebre verso Shakespeare: “L’età non può appassirla, né l’abitudine rendere insipida la sua varietà infinita”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi