Da dove nascono le università?

Sapevi che le università sono un’invenzione medievale? Nel dodicesimo secolo il popolo cominciò a sentire la necessità di accedere alla cultura, per questo nacquero delle scuole vicino alle cattedrali, fondate su volontà papale, come la Sorbona, o, come la Federico II, su volontà dell’imperatore.

Il termine universitas, era il nome di un gruppo compatto di studenti e docenti, indicava, quindi, l’insieme dei soggetti e non il luogo di aggregazione, che era chiamato studium.

Tutta la cultura medievale si fonda sulle arti liberali di Seneca, cioè su quelle arti che rendono libero l’uomo, senza finalità pratica; infatti, la scultura, la pittura e l’architettura erano considerate arti minori.

Marziano Capella nel suo trattato scolastico “Matrimonio di Filologia con Apollo” ne indica sette divise in due sottogruppi: arti del trivio – la grammatica, la retorica e la dialettica – e arti del quadrivio – l’aritmetica, la geometria, la musica, l’astronomia –che erano le arti di base di ogni studente universitario.

 

 

Leggi anche: Romanzo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi