La settimana della musica TLI: Gennaio – Giorno III

La colonna sonora di Serena Palmese

Giorno III: Rebel Rebel – David Bowie

È tempo di spolverare il vestito migliore, strapparlo e sfoggiarlo per strada! Anche se la faccia è un casino, anche se il trucco è vistoso e i capelli non sono a posto, a noi piaci così: REBEL!

 

Ziggy Stardust, Aladdin Sane, il Duca Bianco, o chiunque sia stato David Bowie, con questa canzone, dice addio al movimento glam rock e mette in atto quello che sarà un inno alla libertà individuale per le generazioni successive. Non importa a quale classe sociale appartieni, non importa se le tue idee vanno controcorrente e se non rispecchiano i canoni della normalità, quello che Bowie fa è difendere se stesso, la sua personalità, la sua etichetta di alieno proveniente da un altro pianeta.

Ed è vero che “Non sei mai soddisfatto, ma l’eccesso è la tua regola” quindi, cari Rebels, alzate il volume e stavolta andateci giù pesante!

 

Testo:

You’ve got your mother in a whirl

She’s not sure if you’re a boy or a girl

Hey babe, your hair’s alright

Hey babe, let’s go out tonight

You like me, and I like it all

We like dancing and we look divine

You love bands when they’re playing hard

You want more and you want it fast

They put you down, they say I’m wrong

You tacky thing, you put them on

 

Rebel Rebel, you’ve torn your dress

Rebel Rebel, your face is a mess

Rebel Rebel, how could they know?

Hot tramp, I love you so!

Don’t ya?

 

You’ve torn your dress, your face is a mess

You can’t get enough, but enough ain’t the test

You’ve got your transmission and your live wire

You got your cue line and a handful of ludes

You wanna be there when they count up the dudes

And I love your dress

You’re a juvenile success

Because your face is a mess

So how could they know?

I said, how could they know?

 

So what you wanna know Calamity’s child,

Where’d you wanna go?

What can I do for you? Looks like you’ve been there too

‘Cause you’ve torn your dress

And your face is a mess

Ooo, your face is a mess

Ooo, ooo, so how could they know?

Eh, eh, how could they know?

 

 

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi