Mare in conchiglia o correnti d’aria?

La conchiglia, lasciata vuota dall’animale che l’ha abitata, funziona come una cassa armonica che nel tempo ha assorbito l’andamento del mare da cui proviene.

Ma a malincuore, mi tocca dirvi che quell’onda che pensiamo di ascoltare è semplicemente un’illusione acustica. Precisamente i suoni dell’ambiente circostante rimbalzano sul guscio che, grazie al carbonato di calcio di cui è composto, generano un’eco simile alla risacca del mare. Quel vento che si insinua tra l’orecchio e la conchiglia produce quella vibrazione che tanto amiamo ma che in realtà non è altro che un tranello.

Una bella magia bugiarda che inevitabilmente ci riporta sulla terra.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi