Nelle puntate precedenti di… Lucifer

“In principio l’angelo Lucifero fu esiliato dal Paradiso e condannato a dominare l’Inferno per l’eternità… finché non decise di prendersi una vacanza”.

Prendi il diavolo, togligli l’aspetto spettrale e aggiungi lo charme. Portalo via dall’Inferno e rendilo un imprenditore, proprietario di un locale di lusso. Fatto?

Ecco a voi il moderno Lucifero. Niente faccia demoniaca, niente ali nere, niente di spaventoso. Un affascinante uomo in giacca e cravatta proprietario del Lux. Aggiungiamo poi il volto di Tom Ellis e il gioco è fatto.

Serie nata su Fox nel 2014 e andata in onda per tre stagioni migra poi su Netflix per la quarta stagione (dove dà il meglio di sé). Lucifer Morningstar accompagnato dal demone Mazekeen Smith abbandona il suo trono nel regno degli Inferi per prendersi una vacanza a Los Angeles. Ma cosa succede se il diavolo inizia a “umanizzarsi”, a provare sentimenti umani e a percepire un sentore di mortalità?

Nelle prime due stagioni seguiremo le avventure di Lucifer che accompagna la detective Chloe Decker e l’aiuta nel risolvere i casi. La personalità di Lucifer non è certo quella adatta a un lavoro del genere; esuberante, spesso col suo modo di fare crea guai, che però trovano sempre il modo di essere risolti. Lucifer ha un grande potere persuasivo: guardando negli occhi gli indiziati riesce a far sì che confessino i propri desideri più reconditi, talvolta riuscendo a ottenere delle vere e proprie confessioni. Eppure non è tutto semplice nella vita del diavolo di città: Chloe è per lui un vero interrogativo. La detective infatti è l’unica persona sulla quale i poteri persuasivi del Diavolo non hanno effetto.

Molteplici saranno i personaggi celesti che incontreremo nel corso della serie: dal figlio prediletto di Dio Amenadiel, all’angelo della morte Asrael, passando per la Dea della creazione a Caino, fino a incontrare Dio Johnson.

Sebbene la terza stagione perda un po’ di smalto, sia a causa della lunghezza (consta infatti di 24 episodi) che per la non linearità della trama, nella conclusione conquista nuovamente lo spettatore.

La quarta stagione targata Netflix è poi un vero gioiello. Dieci episodi da vedere tutti d’un fiato. Tra grandi rivelazioni e scoperte sensazionali vedremo la parte più umana del Diavolo, i suoi sentimenti, le sue paure, la decisione più difficile: tornare sul trono impostogli dal padre o scegliere l’amore?

Tom Ellis con una storia Instagram il 5 giugno comunica a tutti i suoi fans che la serie avrà una quinta stagione (quella conclusiva).

Ci vediamo all’Inferno!

 

Francesca Caianiello

Disegno di Alberto De Vito Piscicelli

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi