Come un passerotto su un cavo

“Attenzione! Pericolo di morte”

Su tutti i pali elettrici è riportata questa dicitura, ma come spiegarsi gli stormi di uccelli appollaiati placidamente sui fili dell’alta tensione?

La corrente elettrica è paragonabile a un flusso di particelle che scorre da un estremo all’altro di un circuito attraverso un mezzo.

Affinché questa possa fluire, sono necessari una differenza di potenziale tra i due capi del circuito e un collegamento tra i due corpi aventi carica diversa. Questa differenza comporta lo spostamento delle particelle di energia attraverso il “ponte” dal corpo più carico a quello meno carico, fino al raggiungimento dell’equilibrio tra le due estremità del circuito, momento in cui il flusso si interrompe dato che la differenza di potenziale si è annullata; ciò vuol dire che i due capi del circuito sono parimenti carichi.

Tornando al passerotto appollaiato sui fili dell’alta tensione, questo è a contatto con un solo filo: non c’è modo di instaurare un flusso di corrente perché non sussiste alcuna differenza di potenziale tra i due capi; nel momento in cui il passerotto dovesse essere a contatto contemporaneamente con due fili diversi o con il filo e qualunque altro oggetto, la differenza di energia posseduta dai due corpi causerebbe un flusso talmente rapido, attraverso il corpo del passerotto, da folgorarlo.
Secondo questo stesso ragionamento, un uomo non può toccare i fili senza essere necessariamente a contatto con qualche altro oggetto, che sia il suolo su cui è in piedi o il palo a cui è aggrappato: entrambi questi due oggetti posseggono una carica diversa dal filo percorso dall’alta tensione, quindi si verificherebbe flusso sfruttando il corpo umano come ponte tra i due capi.

Per evitare di essere folgorati coloro che operano sui cavi dell’alta tensione indossano scarpe antinfortunistiche con specifiche suole di gomma che li isolano dal suolo: in tal modo, nel caso in cui, per un disguido o malfunzionamento, il lavoratore dovesse toccare un cavo dell’alta tensione, questi non verrebbe folgorato grazie alla capacità della gomma di non far fluire la corrente elettrica ma di bloccarne il flusso.

Ora mi raccomando, non cercate di toccare fili dell’alta tensione indossando scarpe di gomma o lanciandovi sopra nel tentativo di toccarne solo uno perché non c’è una seconda possibilità! Affidatevi sempre a qualcuno che effettivamente sappia come gestire adeguatamente un circuito elettrico.

Marta Maresca

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi