Disordine ordinato

Buttate.

Le impalcature spente e stanche traboccano delle impronte opache di chi ha maneggiato quei relitti. Orme bagnate affollano il vicolo quasi a segnalare la presenza di fantasmi che a quest’ora del giorno spezzato non hanno più affari.

È il caos che regna negli angoli dimenticati da chi è solo di passaggio. Le tracce impossibili da seguire portano ovunque, distratte da odori vitali e da inquadrature senza cornici.

Non c’è inizio che tu possa ricordare ma la fine sta arrivando. Non voltarti, fa più male se vuoi conoscerla.

La polizia tarderà ad arrivare.

Buttate.

Le cassette si colorano e brillano, adesso sei tu il frutto maturo riconsegnato alla terra.

 

Foto di Iolanda Pazzanese

Didascalia di Grimaldi Maria Cristiana

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi