The Prestige: ma cosa cavolo ho visto?

 Non è la magia che conta, ma il trucco che si nasconde dietro di essa

Non puoi non arrovellarti le meningi guardando The Prestige.

Ti darò un imput, un piccolo abracadabra che ti racconti un paio di curiosità su questo magico film di Nolan.

1- ABRA cadabra (Alfred Borden – Robert Angier).

2- Le iniziali dei protagonisti sono proprio un rimando ad ABRA, l’inizio della parolina magica.

3- The Prestige è stato rielaborato da un romanzo del 1995 di Christopher Priest.

4- Il libro di Priest ha ricevuto il World Fantasy Award come miglior romanzo.

5- Okay, si vede, ma non ce n’eravamo proprio accorti. Nikola Tesla è impersonato dal mitico David Bowie (c’è una cosa che Bowie non sapesse fare?).

6- L’idea di una macchina che duplicasse sia oggetti che esseri viventi è alla base di un racconto di Primo Levi: Alcune applicazioni del Mimete, da Storie Natuali.

7-Sono realistici i riferimenti agli studi di Nikola Tesla sulla corrente alternata e alla cosiddetta “guerra delle correnti” che lo vide schierato contro Thomas Edison.

Non si tratta di un “filmetto” nato unicamente per soddisfare un accanito cinefilo che preferisce un film alla tv. The Prestige ci catapulta nell’immaginario onirico di un mago, o come veniva spesso denominato all’epoca, di un Professore dell’ illusione. Non basta far sparire una cosa, tutti devono credere che quella cosa sia effettivamente… scomparsa.

Locandina di Marta Bellavia

Curiosità scritte da Benedetta De Nicola

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi