Storia dinastica del Bluetooth

Il Bluetooth è una funzionalità sviluppata in primo luogo dalla svedese Ericcson, che permette di scambiare contenuti tra vari dispositivi per reti senza fili.

Non tutti, però, sanno che il nome di questo congegno deriva dal re Aroldo I Blåtand di Danimarca, il cui cognome può essere tradotto come Dente Blu o, in inglese, Bluetooth.

L’azienda svedese decise di omaggiare il suo passato sovrano con uno strumento tecnologico che fosse in grado di mettere in relazione diversi dispositivi, metafora delle doti di mediatore tra i popoli di re Aroldo. Il simbolo del Bluetooth è l’unione tra le rune nordiche Hagall  e Berkanan .

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi