Intrattenimento

Bella come un quadro impressionista o impressionante

di Alessandra De Paola

Il web è pieno di articoli-tutorial che aiutano i meno esperti ad esaltare la propria bellezza naturale con l’aiuto del make-up. Ciò che appare più insolito, è invece la proposta di una guida tascabile in grado di condurre anche la mano più incerta nella produzione di un maquillage ERRATO.

 

Ecco l’elenco di tutto ciò che occorre:
– correttore bianco estratto direttamente dalla Via Lattea + cazzuola adeguata ad un’ampia stesura
Uni Posca marrone per ridisegnare le sopracciglia con un’unica strisciata definitiva, indelebile
– polvere brillanti nata illuminante, estratta dalla coda di un unicorno
– colorante arancione nel formato che preferite, marchio consigliato: Giotto
– rossetto satinato del colore che più vi aggrada

No, non c’è un errore di battitura – errato è proprio il concetto che si esprimerà nel corso di questa lettura – perché se è sbagliando che si impara, allora è necessaria la conoscenza delle possibili défaillance.

Dall’eloquente lista si comprende immediatamente che la parola d’ordine per il look giornaliero non è “semplicità”. E quando mai si vede semplicità in giro?
Dopo aver ricreato questo pastoso effetto, in base agli appariscenti esempi che vengono offerti quotidianamente in giro per il centro commerciale, in fila alle poste, mentre si fa la spesa, non si potrà far altro se non ringraziare le ignare muse ispiratrici di questi veri e propri capolavori.

Anche quelle donne cresciute a pane e cosmetici Barbie, poi passate a negozi più snob come Sephora o MAC, non potranno far altro che guardarvi con un pizzico di invidia.
E allora armatevi di cazzuola e via!

Spalmate nella zona immediatamente sotto la palpebra fissa il vostro correttore bianco estratto dalla Via Lattea, non importa di quale colore siano le vostre occhiaie. Infatti il bianco non solo non le coprirà minimamente, ma se steso sapientemente fino a metà del viso, illuminerà quelle strisciate bluastre, violacee o marroncine che vi portate ovunque.

Passiamo al colorito: perché rinunciare ad una pelle abbronzata solo perché è gennaio e ci sono 2°C? E se non ci si può permettere un soggiorno alle Maldive, che problema c’è?
Il nostro colorante arancione rimedierà e donerà proprio la stessa tonalità che avrebbe una persona in overdose da succo di carote.
C’è però un segreto che nessuno vi svelerà mai e cioè che va necessariamente lasciato il collo del proprio candore naturale, lo stacco ben visibile infatti abbaglierà la vista di chi vi osserva.
Ora posate la cazzuola e definite le sopracciglia con il fedele Uni Posca. Un tratto forte e deciso che non lasci nemmeno immaginare quale sia la forma che la natura ha voluto stamparvi in fronte.
L’esempio da seguire per ottenere il risultato desiderato sono le sembianze del battiscopa di casa.

Ora tocca alle labbra, bisogna assolutamente oltrepassare i contorni e provare ad ingrandirle.
Non è concepibile che molte donne si ostinino ancora ad invidiare chi riesce senza troppa fatica a sembrare appena uscita dallo studio di un chirurgo ubriaco.

Questi piccoli accorgimenti, se seguiti quotidianamente, possono provocare dipendenza e perciò si consiglia un uso attento e responsabile di tale guida.

 

 

Alessandra De Paola

Ciao! Mi chiamo Alessandra De Paola e sono nata il 25 gennaio 1996, sono dell'Acquario e vi risparmio la fatica di fare calcoli: ho 24 anni mentre vi scrivo. Studio Lettere Moderne e sono redattrice per la Testata Magazine, mi piace indagare vari aspetti della vita così da trovare le mie inclinazioni. Ne ho contate 62, nessuna legata a quella precedente.
Back to top button