A.A.A. cercasi casa

di Mariangelo D’Alessandro

Ogni giorno migliaia di studenti si spostano in città universitarie per studiare, trovandosi, così, alla ricerca di una casa o di una stanza. Può sembrare semplice trovare un posto dove soggiornare, ma, in realtà, non è così.

Durante la difficile impresa di trovare un’umile dimora si incontrano diverse complicazioni che allontanano dal traguardo anelato: la casa deve essere in buono stato, pulita, spaziosa, luminosa e con altre caratteristiche che tutti desiderano trovare durante la ricerca. Ma a qualcosa bisogna pur rinunciare, no?

Sappiamo bene che la casa perfetta non esiste, figuriamoci trovarla tra quelle che vengono proposte ai poveri studenti. A volte si trova un proprietario pazzo, a volte pessimi coinquilini, altre volte case in cui per arrivare in cucina bisogna passare dalla camera da letto, altre, invece, senza finestre e balconi; per non parlare della zona, della posizione e per ultimo, ma non per importanza, il prezzo. I soldi sono sempre soldi e in periodi come questi si cerca di risparmiare. Inoltre, soprattutto nell’ultimo periodo, molti proprietari di case, che per anni hanno affittato a studenti, all’improvviso, hanno deciso di affittare le camere a turisti e di trasformare i propri appartamenti in B&B. Ovviamente quest’ultima è una scelta esclusivamente economica, per il semplice motivo che fittando a turisti, notte per notte, si ha un guadagno maggiore. Chiunque farebbe di tutto per guadagnare molti più soldi, questo è ovvio. Adesso, giunti a questa conclusione, bisogna porsi una domanda: dove vanno ad abitare quelle povere vittime che hanno deciso di intraprendere la carriera universitaria?

C’è un altro problema del quale è doveroso discutere, questa volta prendo le difese del mio sesso, quello maschile; l’altro sappiamo bene qual è, e quest’ultimo, ovviamente, non ha problemi nel trovare casa. Signori e signore, 8 annunci su 10, mi colpisca un fulmine se dico menzogne, sono solo ed esclusivamente per ragazze!

I ragazzi devono spaccarsi in quattro per trovare una sistemazione. Cosa hanno fatto di male? Puzzano? Sono portatori di malattie? Sono ebrei? No. Mi dispiace, ma si dovrebbe capire che non è colpa degli uomini se sono muniti di fallo. “Le ragazze sono più pulite, più ordinate e creano meno casini”, sull’ultima affermazione ci sarebbe qualche dubbio, ma non c’è da soffermarsi su questo. In conclusione, andrebbe chiesto a tutti i proprietari di case in affitto di non aver pregiudizi nei confronti dei ragazzi, dato che la maggior parte di loro è pulita e ordinata. In ogni caso, i soldi non hanno sesso. Quindi da chiunque li prendiate hanno sempre lo stesso valore.

In bocca a lupo miei cari studenti e che gli annunci ve la mandino buona!

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi