Plauso di coraggio al giovane poeta

di Federica Di Nunzio 

È piacevole e sorridente la scoperta dell’impegno nella letteratura da parte di giovani italiani. Convinti e rassegnati dietro ogni solito lamento non ci si spinge nemmeno alla lettura del libro, si è già contenti a priori dell’importanza della scelta delle modalità di espressione. Non distante dall’apertura immaginaria a cui già il titolo dispone è il contenuto delle poesie e pensieri che Gianluca Stival compone. Un ventiduenne schietto e sincero, per nulla timido nel teatro di conoscenze che menziona. Raccolte biografiche che imbarazzano ogni suo coetaneo e non, ma sensazioni ritrovate e riflesse in ogni lago di speculazione interiore.

Una selezione terminologica non leggera quanto la sua impazienza di esplosione.

Si leggono i volumi in “sbalorditiva”, “enormità”, “sconfinata vastità”, “oblio” e il pessimismo naturalistico in “sconfortante”, “sconcertante”, “speranza dell’atteso”, “sanguinante”, “mestizia” per ben due volte, “bramavi”, “agognavi”, “bilico”, “tedio”, “massacranti” e “spiraglio”.

C’è Leopardi?

Certo.

Baudelaire?

Anche lui.

Riconoscimento adolescenziale?

Ai prossimi lettori la risposta.

Non trascura il passato così come il presente, anzi cita il presente ricco dei commenti trascorsi. Non si imbarazza nei temi politici e chiama in appello persino nostro padre Dante improvvisando un dialogo tra lui e Oriana Fallaci in Paradiso.

C’è il terrorismo addirittura e la guerra interiore di chi è timido all’emersione.

Risollévati, una delle ventidue poesie, misura l’altezza della posizione premiata su cui il giovane scrittore veneto è contentissimo di abitare. Non per molto, non per sempre, ma è una residenza che non gli si può contestare. E “Meriti del mondo ogni sua bellezza” è il più coraggioso augurio che, sotto onesto suggerimento, tu possa indirizzare a te stesso.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi