Primo PianoSport & Benessere

Estate senza darla vinta al fondotinta

La tentazione di sbarazzarsi di qualunque tipo di pesantezza è comune in estate, specialmente nei confronti del make-up.

E come potrei darvi torto?

Appena le temperature si alzano, più o meno quando possiamo posare i cappotti, le sciarpe ed i cappelli, si inizia automaticamente a trasudare fondotinta o illuminante. Deve esserci qualche meccanismo naturale, già noto, che però mi sfugge.

Ciò che è certo è che neanche il caldo, neanche quello tropicale, è riuscito costringere me e chi come me ama i cosmetici, a rinunciare ad un tocco glamour.

Truccarsi, in effetti, non deve essere un obbligo o una convenzione sociale; dunque, quel che si applica sul proprio viso deve essere solo ed unicamente frutto di creatività, una sorta di coccola che si riserva a sé per il proprio piacere.

Premesso questo, come si può sposare l’esigenza di non gocciolare come un ghiacciolo al sole con la necessità di essere comunque ben truccate?

L’importante è non asfissiare la pelle con una stratificazione di prodotti simile alla torta sette veli. A meno che non si voglia somigliare ad un Picasso.

Basta giusto un po’ di correttore, per uniformare il colorito delle occhiaie a quello del resto del viso o per coprire qualche piccola imperfezione.

Quali sono i must have della pochette beauty in estate?  

– Protezione solare. Una buona resa del make up non può esistere senza una buona idratazione senza la protezione della pelle, in qualunque periodo dell’anno. Dunque la protezione va indossata non solo sotto l’ombrellone, ma anche in città.

Attenzione a non dimenticarla!

– Blush dai colori pesca o pastello, magari satinati. In questo modo si conciliano guance dal colorito quasi naturale e un po’ di luminosità che non guasta mai, né sotto i riflettori della sera, né sotto i raggi solari. La texture può variare in base alle preferenze, ma gli stick sono quelli che occupano meno spazio e che potete picchiettare anche con le dita.

– Rossetti in crema o balsamo labbra super idratanti, in modo da avere le labbra naturalmente e leggermente colorate durante il giorno. In questo modo, se dovesse venirvi voglia di applicare una tinta labbra a lunga tenuta in serata, godreste di una resa incredibile.

– Pigmenti pressati.

Sono tipo il Sacro Graal del make-up, anche se non vi va di usare un primer come base, aderiscono bene al correttore e durante la giornata non si muovono di un millimetro, non si sparpagliano per la palpebra e non cadono sugli zigomi, a differenza dei classici ombretti brillantinati con i quali non vanno confusi.

– Eyeliner o matita infraciliare: imprescindibili. Non bisogna puntare al modello Cleopatra per avere un’espressione ammaliante.

Anche se non sapete mettere l’eyeliner, una buona matita sfumata tra le ciglia della rima superiore per intensificarne lo sguardo fa la sua bella figura.

E poi via di mascara.

– Struccante. Non ci facciamo ingannare dalla quantità ridotta di prodotti che applichiamo e non facciamoci prendere dalla pigrizia. Quel poco che utilizziamo, va anche lavato via perché le impurità si accumulano ugualmente.

Alessandra De Paola

Leggi anche: Planet Revolutionary e la rivoluzione verde di cui avevamo bisogno

Alessandra De Paola

Ciao! Mi chiamo Alessandra De Paola e sono nata il 25 gennaio 1996, sono dell'Acquario e vi risparmio la fatica di fare calcoli: ho 24 anni mentre vi scrivo. Studio Lettere Moderne e sono redattrice per la Testata Magazine, mi piace indagare vari aspetti della vita così da trovare le mie inclinazioni. Ne ho contate 62, nessuna legata a quella precedente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button