Cinebyte: Millennium Actress

“Stava solo inseguendo un fantasma…”

Titolo originale: 千年女優

Anno di uscita: 2001

Paese di produzione:Giappone 

Regia:Satoshi Kon 

Sceneggiatura: Satoshi Kon, Sadayuki Murai

Genya Tachibana, direttore di uno studio televisivo, e il suo cameraman Kyōji Ida si recano ad intervistare l’ex-stella cinematografica Chiyoko Fujiwara, ormai settantenne, per realizzare un documentario sulla sua lunga e prolifica carriera. Raggiunta la sua dimora, nel luogo isolato dove l’attrice ha deciso di ritirarsi senza un apparente motivo, i due ascoltano Chiyoko farsi trasportare in un racconto di eventi che fondono vita privata ad aneddoti relativi al proprio lavoro, un continuo intersecarsi di esperienze personali e trame di film che hanno visto, nel corso degli anni, la stella del cinema cimentarsi nell’interpretazione dei più svariati personaggi.

Filo conduttore della sua storia – ma anche della sua stessa vita e carriera d’attrice – una chiave misteriosa che custodiva gelosamente portandola al collo. Simbolo di una promessa, un sigillo d’amore, quel ciondolo apparteneva a un uomo ferito in cui Chiyoko si imbatté proprio il giorno in cui si approcciò alla recitazione. La giovane aiutò quello che si rivelò essere un pittore e rivoluzionario contro la guerra in Cina a scappare da un poliziotto con una cicatrice sul volto: accettò di fare l’attrice solo nella speranza di farsi rintracciare da quello che per lei fu un amore a prima vista.

La sua ricerca, però, altro non diverrà che un viaggio infinito in nome del suo inseguimento, l’idealizzazione di un epilogo a cui non giungerà mai.

 

Vedi anche: Cinebyte: Perfect Blue