Ma che meraviglia è Napoli in monopattino! – #Tvadipartire con me e Telepass?

C’è un nuovo modo di muoversi in città, ed è green, safe & clean.

Telepass, insieme a Helbiz e al Comune di Napoli, ci ha portati alla scoperta dei suoi nuovi monopattini elettrici, in una caccia al tesoro ambientata tra le meraviglie della nostra amata città.

Una riscoperta continua delle bellezze partenopee in una chiave innovativa ed ecosostenibile: Telepass Pay è questo e molto altro – scopriamolo insieme!

Cerca, sblocca e parti!

Un sistema veloce e intuitivo per spostarsi in città sia di giorno che di notte: tramite l’app Telepass Pay tutto ciò sarà possibile.

Il servizio Monopattino di Telepass, offerto in partnership con Helbiz, approda finalmente a Napoli, dopo essere sbarcato a Verona, Torino, Milano, Roma, Bari, Pescara, Cesena, Ravenna e Parma, pronto ad estendersi in altre città.

Come funziona? È semplicissimo!

  • CERCA tramite Telepass Pay il monopattino più vicino a te (geolocalizzandoti o inserendo il tuo indirizzo).
  • SBLOCCA inquadrando il QR code presente sul monopattino.
  • VAI in giro per la città! A fine utilizzo, parcheggialo dove vuoi usando l’applicazione per terminare il noleggio.

Ed è questo il punto forte dell’iniziativa: paghi i servizi tramite l’App, evitando code e senza toccare contanti.

Per inaugurare la nuova era degli spostamenti ecosostenibili, Telepass ci ha portati a riscoprire le bellezze della nostra Napoli: una caccia al tesoro come pretesto per essere, almeno per un giorno, turisti della nostra stessa città!

Un evento che dà inizio alla serie di interessanti iniziative organizzate per la #mobilityweek, la settimana europea della mobilità sostenibile, che va dal 16 al 22 settembre.

Così partiamo da Piazza Monteoliveto e veniamo accolti nel meraviglioso Complesso Monumentale di Sant’Anna dei Lombardi i cui servizi museali sono gestiti da ParteNeapolis cooperativa sociale. Quale luogo migliore per inaugurare il nostro tour?

Scarichiamo l’app ITGUIDES, ci viene inviata l’audioguida per il centro storico di Napoli e la nostra gara ha inizio: ad ogni enigma corrisponde una nuova tappa del percorso.

Si parte!

Raggiungere la Chiesa del Gesù Nuovo non è stato complicato, ma l’indizio successivo ci desta qualche difficoltà.

“Sei mai andato a caccia di Dinosauri?”

Personalmente no, non direi.

“Non farti ingannare dal nome, anche se lo chiamano fragilis meglio non avvicinarsi troppo!”

Fraglis… credo di averlo già letto da qualche parte.

Oh, ma certo! Si tratta dell’Allosauro del Museo di Paleontologia, un esemplare fossile molto ben conservato proveniente dal Nord America.

Scopriamo poi “i due Santi che giocano a scacchi sulla facciata del palazzo” sulla Chiesa di San Filippo e Giacomo, passiamo sotto il campanile di Piazzetta Pietrasanta e poi per la splendida Accademia delle Belle Arti.

Infine, facciamo “un viaggio a ritroso nel tempo, troviamo la polis greca sotto la cattedrale gotica” ed eccoci arrivati al Complesso Monumentale San Domenico Maggiore. Vince Raffaella Pagano – a noi tocca aspettare la prossima caccia al tesoro per una rivincita, sfida accettata!

Il nostro tour termina qui. A non finire mai, invece, sono le sorprese che la nostra città ha in serbo per noi, angoli e scorci di bellezza che non aspettano altro che essere trovati.

Da oggi in poi, a bordo di un monopattino elettrico, sarà senz’altro più semplice!

Inoltre vi ricordiamo che con Telepass ci sono 30 minuti più lo sblocco gratis ad ogni corsa!

Rebecca Grosso

Foto di Raffaele Iorio

Vedi anche: Sant’Anna dei Lombardi, il Rinascimento toscano a Napoli

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi