Corto Maltese: un nuovo modo di fare fumetto

Oggi non è festa nazionale né un anniversario vero e proprio.

Piuttosto è il giorno in cui Hugo Pratt ha scelto di far nascere il suo eroe Corto Maltese.

Quel meraviglioso personaggio che ha contribuito alla creazione di un nuovo modo di fare fumetto, la “Letteratura disegnata”.

Insomma è un giorno ben più importante.

Scherzi a parte, nella fantasia di Pratt, Corto nacque nel lontano 1887, il 10 di Luglio, a Malta. “Almeno così mi dicono”, si legge nella sua storia.
Corto è un eroe carismatico, romantico, sognatore, forse l’ultimo vero avventuriero.
Pratt racconta attraverso il suo personaggio la Storia, le sue guerre, i suoi rivoluzionari, i suoi più grandi sanguinari, ma ponendo sempre al centro della narrazione la natura umana, con le sue contraddizioni, i suoi desideri, le sue paure.
Spesso la dimensione del sogno o della letteratura si sostituiscono a quella della Storia. Pratt insomma attinge alla fonte della narrazione più pura, quella che racconta la natura e le leggi del mondo in cui viviamo, quella che da sempre ispira i grandi narratori, da Omero passando per Shakespeare, e cerca di allietarci e consolarci.

Tanti auguri, Corto!

 

Alessandro Mastroserio

 

 

Non perderti: Dannati fumetti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi