5×1000: una dichiarazione d’amore per il futuro

Caro lettore,

sono due anni che ci segui, due anni che le nostre vite si incrociano e due anni che ti ricordi di andare a leggere quel determianto articolo, con quel determinato disegno, in quel determinato momento.

Oggi, però, le cose cambiano.

Potresti pensare un nuovo modo per sostenerci, starci vicino, esprimerci la tua solidarietà

No, non ti stiamo chiedendo soldi, ma un piccolo gesto.

Ogni anno, a Maggio, devi fare la tua dichiarazione dei redditi, una rottura di scatole.

In quella dichiarazione c’è una parte che forse non hai mai notato e su cui sorvoli sempre, dici al commercialista “fai tu”.

Stavolta ti chiediamo di fare tu, tu che stai leggendo.

Il 5×1000 è una quota dell’imposta IRPEF. Lo Stato italiano la ripartisce in sostegno di enti che svolgono attività socialmente rilevanti. Il versamento NON è un versamento concreto di denaro, ma prevede il semplice inserimento del codice fiscale dell’ente nel riquadro “Sostegno del Volontariato e delle altre Organizzazioni Non Lucrative di Utilità Sociale”.

Praticamente, per chi come me non capisce niente di burocrazia e non si ricorda nemmeno la propria data di nascita, la situazione è questa:

  • Salve, Signor. commercialista, nella casella Sostegno del Volontariato e delle altre Organizzazioni Non Lucrative di Utilità Sociale, potrebbe inserire questo codice fiscale 07559560631?
  • Ma certo, firma qui e abbiamo finito.

Inserendo il nostro codice fiscale in quel riquadro e firmando, il tuo gesto d’amore verso di noi si tramuterà in una donazione che avresti comunque fatto. Trasferendola a noi, ci darai la possibilità di crescere e continuare quella attività che stai seguendo da ben due anni.

MA PERCHÉ CAVOLO DOVREI DARTI IL MIO 5×1000?

La domanda è lecita.

Se credi nel futuro, nei giovani, se hai almeno una volta pensato che i giovani di oggi debbano essere supportati, allora devi farlo.

Se hai letto il nostro Chi Siamo? capirai che noi ci stiamo provando. Siamo determinati a fornire un servizio culturale che possa giungere a tutti, sia virtualmente che praticamente.

Vi ricordate? Abbiamo aperto una sede in un bene confiscato alla camorra. Vi ricordate? Abbiamo cercato sempre di schierarci, di raccontare l’uguaglianza e la bellezza.

Siamo aperti ad accoglierti nel nostro team di sessanta persone per diventare sessantuno, siamo sempre qui, a lavorare e batterci per l’orgoglio della nostra bistrattata generazione, armati di buona volontà, studio e di sana voglia di rompere le scatole.

Oggi anche tu puoi fare la tua parte, puoi darci il 5×1000 e anche un po’ del tuo tempo, puoi leggerci, commentare e dirci la tua opinione.

Entra a far parte di questo marasma di idee e una mattina tra le tante, forse, ti accorgerai che fare un piccolo gesto ti ha aperto il cuore e un’inquietantissima voce che esce dal pc ti dirà:

#TESTACI

 

Firmato:

LA REDAZIONE INTERA

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi