Giorni di quarantena

Era impossibile non fare un disegno pensando alla quarantena che stiamo attraversando e questo, rappresenta più o meno dove mi piacerebbe essere adesso.

Un luogo sconfinato dove ci siano solo aria e luce, magari calore e infine enormi strutture. Conosco persone alle quali l’idea di essere al cospetto di una piramide o un obelisco o un grattacielo genere ansia e angoscia, perché ci si trova in prossimità di qualcosa che sovrasta, che non controlliamo. Nel mio caso però, la mole delle piramidi mi ricorda che sono all’aperto e che c’è tanto spazio dove correre.

 

Alessandro Mastroserio

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi