Mo arriva ‘o Munaciello

Il folclore napoletano è ricco di storie e tra le più famose è presente il Monaciello.

Scopriamo questa mistica figura.

‘O munaciello: a chi arricchisce e a chi appezzentisce cita un antico detto napoletano “o ti vuole aiutare o ti manda in rovina”, ma qual è il suo ruolo?

Le ipotesi più accreditate sono due:

La prima afferma che il Monaciello non è altro che un uomo vestito da monaco per via del suo orrido aspetto e spesso preso in giro dal popolo.

Infatti, se il cappuccio fosse stato rosso, auspicava buon augurio. Se fosse stato nero, disgrazia e sfortuna.

La seconda ipotesi afferma che si tratta dello spirito di un pozzaro. Questi ultimi, data la loro bassa statura, riuscivano ad entrare nelle case tramite dei canali.

Non venendo sempre pagati, essi s’intrufolavano nelle case dei committenti rubando oggetti preziosi. Infatti, da qui la diceria che il Monaciello faccia scomparire oppure regali doni.

In molte zone del napoletano è stato avvistato questo spirito, sopratutto a Castellammare di Stabia dove gli è stata dedicata una via nella frazione di Scanzano. Questa dedica fu fatta in ricordo di tutte quelle persone che, negli anni ’50, furono pestate e malmenate dall’irrascibile presenza.

 

Leggi anche Umarell

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi