Cosa nasconde l’urbanizzazione? A svelarci i retroscena “Un gioco di società” su Instagram

Napoli, Roma, Milano: le città sotto la lente d’ingrandimento in Italia. In apparenza stanno tutte bene, ma qual è il vero volto di queste metropoli? A raccontarci la verità un’inchiesta su Instagram: “Un gioco di società”.

Il segnale che si vuole far passare negli ultimi tempi è di una forte ripresa delle maggiori città italiane, quantomeno Napoli e Milano. La situazione di Roma già da qualche anno, invece, è messa in discussione. La macchina del fango, allo stesso modo di quella dell’incensamento, si attiva in un attimo.

Senza generalizzare, pare stia diventando di uso comune accettare tacitamente quanto di più immediata fruizione.

Forse è sempre stato così, ma ora, con il crescente numero di mezzi di informazione non filtrati, le notizie approssimative e di natura emozionale, sembrano prendere il sopravvento.

L’inchiesta vera interessa a pochi. È spesso astrusa e richiede attivismo.

Sorprendentemente un tentativo in tale direzione è stato pensato da uno dei canali social considerati più leggeri: Instagram.

Scandagliando il patinato social network, infatti, ci si imbatte in una pagina (blog personale) che se ne sta ancora un po’ defilata: Un gioco di società.

Come esplicitato dallo stesso nome dell’account, si tratta di un gioco “che coinvolge l’intera società” e che maschera, in realtà, un’inchiesta interamente costruita su Instagram, riguardo all’urbanizzazione delle tre città “ossatura metropolitana di un Paese che cambia forma”. Un’inchiesta finalista dell’ottava edizione del Premio dedicato al giornalista Roberto Morrione e realizzata con il supporto dell’Associazione a lui intitolata.

Le pagine create per il gioco sono quattro e ne rappresentano i diversi livelli.

La prima, Un gioco di società, racconta il progetto e spiega il gioco, le altre tre costituiscono l’indagine vera e propria, suddivisa in livelli: Livello 1 Napoli: l’invasione, Livello 2 Roma: il campo di battaglia, Livello 3 Milano: l’impero colpisce ancora.

Per poter accedere al singolo livello è sufficiente cercare, nella pagina iniziale, il tag inserito nell’immagine della città di cui si vuole seguire l’inchiesta e procedere al suo interno.

Ogni livello è, in sostanza, una pagina Instagram creata ad hoc per ognuna delle città. All’interno di ciascun profilo si possono facilmente riconoscere le immagini-mappa che identificano zone diverse della metropoli.

Il gioco è semplice ed intuitivo (più facile a farsi che a dirsi): ogni mappa è l’immagine copertina di una raccolta di contenuti, il punto di partenza di un racconto costituito da foto, video, interviste, storie personali. Per visualizzarli basta scorrere la raccolta e poi passare allo step successivo.

Questo gioco è un escamotage (nemmeno troppo velato) che, sfruttando la “spensieratezza” di Instagram, riesce a riportare fatti di cronaca, spesso scomodi, da molti ignorati.

Una sorta di disvelamento per gradi che permette di conoscere il vero volto delle città: la bellezza, ma anche la verità che si cela dietro la loro valorizzazione. L’obiettivo è mostrare l’altra faccia della “rigenerazione urbana”: metropoli escludenti nelle quali i poveri sono privati della propria cittadinanza.

 

Rosaria Vincelli

Foto di Renata Gaeta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi