Too Good to Go: risparmiare, senza sprechi

A volte per aiutare l’ambiente non c’è bisogno di essere Greta Thunberg.

Basta scaricare l’app “Too Good to Go”, che tradotto sarebbe “Troppo buono da buttare”, disponibile sia per android che iOS. Gli ideatori di questa applicazione hanno rigirato un grosso problema, quello dello spreco del cibo, e l’hanno reso un potenziale per il consumatore, ma soprattutto per la società e la natura.

Come si legge sul sito Too Good to Go, il problema con i rifiuti di questo genere non va lasciato inosservato:

“Il cibo viene continuamente sprecato durante l’intero processo che lo porta dalle fattorie alle nostre tavole. Non è solo il cibo in sé che va sprecato, lo sono anche tutte le risorse necessarie per produrlo, dall’acqua, alla terra, al lavoro delle persone. Se sprecato, il cibo ha un effetto dannoso sull’ambiente – è responsabile dell’8% delle emissioni globali di gas serra che tutti sappiamo essere dannose per il pianeta!”.

Loro non sono stati fermi a guardare: hanno deciso di fare la loro “piccola parte” ma spingendo tante altre persone ad unirsi al movimento. Cosa è meglio di dare la possibilità di ricevere cibo risparmiando, e allo stesso tempo sensibilizzare privati e ristoratori alle problematiche relative allo spreco di cibo?

Ora vi starete chiedendo: ma come funziona?

Ogni giorno, tutti i prodotti rimasti invenduti, e quindi non riutilizzabile il giorno successivo, vengono messi insieme dai commercianti e dai ristoratori, per creare delle “Magic Box” di deliziosi piatti ancora freschi. Tutto ciò che dovrai fare è fornire all’applicazione la tua posizione, e lei troverà per te tutte le attività vicine a te che ne vendono. I prezzi, ovviamente, sono minimi e molto più bassi rispetto al costo di acquisto normale, a partire da soli 1,99.

I numeri finora non sono da poco: presente in 13 Paesi Europei, con più di 35.000 commercianti e ristoratori aderenti, e con più 26 milioni di Magic Box vendute, Too Good to Go ha raggiunto un grande risultato, ossia evitare l’emissione di oltre 65 milioni di kg di CO2.

Dove acquistare Magic Box in Italia?

L’app è stata lanciata ufficialmente in 19 città italiane – Milano, Roma, Torino, Bologna, Firenze, Verona, Trieste, Genova, Bergamo, Perugia, Napoli, Piacenza, Reggio Emilia, Lecco, Varese, Como, Arona, Padova e Prato e da pochissimo Palermo – con oltre 2.000 i negozi aderenti e più di 200mila vendite.

Cosa aspetti? Fai la tua piccola azione per evitare lo spreco alimentare e aiutare l’ambiente, risparmiando su dei prodotti freschi e piatti prelibati e unisciti ai “Waste Warriors”!

Fallo per la Terra, fallo per la tua pancia (e le tue tasche).

 

Carolina Niglio