Suffering – A Human Trilogy

“A volte il dolore ce l’andiamo a cercare. Il rimpianto, la nostalgia. E andiamo a scavare dentro la ferita.

Non stiamo bene, ci è sempre più complicato vivere, come se gestire la vita diventasse sempre più difficile. Prendiamo pillole tranquillanti, eccitanti, anestetizzanti per sopportare la quotidianità. Passano gli anni, lo scopo dell’esistenza diventa poco chiaro, il senso del tutto diventa poco chiaro, ingrassiamo. I nervi si sciupano e si logorano, siamo perennemente piegati da qualche infelicità, da desideri insoddisfatti.”

– I pesci non hanno gambe, Kalman Stefánsson

 

Testo della vignetta tratto dalla serie tv “Dark”.

Simone Passaro

 

Per la puntata precedente clicca qui.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi