Le Cronache del Villaggio – Striscia 1

Mi insegna l’esperienza che tutti hanno un elemento così nella propria compagnia di amici. Anche voi avete uno così nel vostro giro di amicizie, ne sono quasi certo.

Quello che non sa relazionarsi, quello che è antisociale e anticonvenzionale ma non risulta figo, tutt’altro, e diventa involontariamente il soggetto della situazione, perché inadeguato ad ogni situazione, poverino.
Questo tipo di individuo è visto diversamente a seconda del gruppo in cui si trova. Risulterà villano in un gruppo di ragazzi di buona famiglia con la puzza sotto al naso. Nei gruppi che si formano solo per rimorchiare le ragazze risulterà fastidioso e insignificante, perché nessuno più inadeguato di lui al corteggiamento. Nei gruppi più terra terra quasi sempre è scemo e basta.
Questo tipo di personaggio, finisce con l’assumersi tutti i difetti del caso e con l’essere vittima di pregiudizi d’ogni genere. È quello che quando si fanno le squadre a calcetto viene scelto per ultimo, è quello di Tapparella degli Elio e le storie tese, è quello che a un certo punto finisce con l’odiarci tutti e se può darci fastidio provocarci, noi che con le nostre belle regolette l’abbiamo disprezzato, lo fa ben volentieri…

disegno di Alessandro Mastroserio

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi