Il “nuts” nel gergo pokeristico? Roba per biscazzieri da saloon

Qui ci si gioca anche il carretto, mica noccioline!

Cari neofiti del poker, il cosiddetto nuts non è nient’altro che una mano imbattibile. Nelle varianti del gioco in cui ci sono alcune carte comuni sul banco, il nuts sarà quindi il punto più alto in assoluto ottenibile unendo le carte coperte di ciascuno con quelle scoperte sul tavolo.

Ebbene, si pensa che il termine nuts derivi proprio da quel Vecchio West fatto di pistoleri, biscazzieri e pianisti da saloon. Spesso i giocatori puntavano addirittura i loro carri, con tanto di cavalli e, quando ciò accadeva, erano costretti dagli altri a svitare i bulloni (in inglese “nuts”) del proprio carro, per evitare fughe indesiderate in caso di sconfitta.

Si supponeva che, chiunque fosse stato disposto a giocarsi cavalli e carretto, fosse talmente sicuro di vincere, da avere una mano imbattibile, cioè il nuts.

 

Luca Rinaldi

 

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi