IPark: storia di un grande amore tutto vesuviano!

Con un ultimo workshop a San Sebastiano al Vesuvio, sotto il primo sole estivo, si è concluso con successo il lungo e produttivo progetto IPark.

IPark – Presidio e Cittadinanza è un progetto di promozione e riqualificazione territoriale del Parco Nazionale del Vesuvio, ideato e realizzato dal Consorzio di Cooperative Sociali Proodos, in collaborazione con istituzioni ed enti del territorio, con il sostegno della Fondazione CON IL SUD.
Il lungo e costante impegno di enti, istituzioni, cooperative e volontari ha portato al raggiungimento di numerosi obiettivi che qui siamo fieri di presentare.

Finalmente è stato presentata la Banca della Memoria Agricola, un database ricco e minuzioso che permette di catalogare e conservare “in eterno” (grazie alla creazione di una web-app aperta al pubblico www.i-park.it) l’infinito e inestimabile patrimonio culturale, agricolo e rurale delle popolazioni vesuviane; dagli attrezzi più antichi alle tecniche di conservazione degli alimenti fino ad arrivare alle ricette più “paesane” del territorio.

In collaborazione con Slow Food Vesuvio e Slow Food Italia, è stato possibile attivare due nuovi presidi slow food: l’Albicocca Vesuviana e il Pisello Centogiorni. (leggi anche: https://www.latestatamagazine.it/2019/03/24/fofo-ferriere-lambasciatore-del-vesuvio/)

Questi due prodotti tipici vesuviani sono stati studiati, coltivati in maniera biologica e inseriti nel mercato nel rispetto dell’ambiente e dell’economia locale.

Ma prima di passare alle ricette e agli strumenti, è necessario che gli uomini comprendano il valore del terreno su cui camminano e quelle qualità speciali di cui solo il territorio vesuviano può vantarsi. Perciò grazie all’associazione Vesuvio Natura da Esplorare, il progetto ha potuto includere un servizio di escursioni ambientali e storico-culturali nei sentieri che collegano l’uomo alla natura, tutte all’interno del meraviglioso Parco Nazionale del Vesuvio.

Con l’Associazione di Protezione Civile Save Me è stato possibile individuare e mappare le aree marginali ritenute a rischio sversamento rifiuti presenti nel Parco Nazionale del Vesuvio. Grazie al lavoro costante di IPark e Save Me da oggi sarà possibile valutare l’opzione di bonificare e coltivare nuovamente queste aree abbandonate.

E come presentare tutto ciò alle nuove generazioni? Semplice, IPark tra i banchi! (Leggi anche https://www.latestatamagazine.it/2018/12/21/dalla-terra-al-cuore-ipark-tra-i-banchi/)
Un progetto educativo rivolto agli studenti delle scuole del territorio vesuviano per avvicinare i giovanissimi ai temi dell’educazione ambientale e della partecipazione attiva alle scelte della comunità; alla scoperta e lo studio della biodiversità vesuviana, con un focus su edilizia sociale e auto-recupero quali strumenti di sviluppo sociale ed educazione al Bene Comune.

E alla fine torniamo proprio a San Sebastiano al Vesuvio, con l’importante opera di riqualifica del territorio compiuta da IPark, in collaborazione con la Cooperativa Sociale Alisei: la rifunzionalizzazione di uno spazio abbandonato messo a disposizione dal Comune di San Sebastiano al Vesuvio al fine di trasformarlo in un Centro di Valorizzazione delle risorse e delle attività del Parco Nazionale del Vesuvio.

IPark – Presidio e Cittadinanza
 è stato possibile grazie ad un lavoro congiunto di diverse realtà operanti sul territorio vesuviano: Proodos, che lavora in stretta sinergia con partner istituzionali del territorio (Ente Parco Nazionale del Vesuvio, Comune di Somma Vesuviana, Comune di Pollena Trocchia, Comune di S. Sebastiano al Vesuvio, Comune di Sant’Anastasia, 1° Istituto Comprensivo tenente Mario de Rosa) ed enti (Associazione L’Altra Napoli Onlus, Alisei Soc. Coop. Sociale, Associazione ComuneMente, Associazione di Protezione Civile “Save Me”, Chiari di Bosco Coop. Sociale, CNR – Istituto di Scienze dell’Alimentazione, Condotta Slow Food Vesuvio, Slow Food Italia e Associazione Vesuvio Natura da Esplorare) che hanno reso, dando ognuno il proprio contributo, il progetto IPark un grande successo nella riqualifica del preziosissimo territorio vesuviano.

Leggi anche:

https://www.latestatamagazine.it/2018/12/17/ipark-al-de-rosa-il-passato-e-nelle-mani-dei-bambini/

https://www.latestatamagazine.it/2019/03/11/la-lotta-al-consumismo-riparta-dal-vesuvio/

Antonio Alaia

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi