Gente di strada

Le persone sono una continua e inesauribile fonte di osservazione ed analisi. Entriamo in contatto con volti umani centinaia, se non migliaia, di volte al giorno, e l’atteggiamento comune è quello di scostare lo sguardo per evitare minuscoli incontri visivi che possono risultare imbarazzanti. Eppure, credo che anche solo guardandosi intorno ci si rende conto di quanto siano interessanti quei volti. Come disegnatore, quei tratti e caratteri fisici finiscono inevitabilmente sul foglio del mio sketchbook, in quanto per qualche motivo ancora sconosciuto, come una forza nascosta e misteriosa, sento la necessità di segnarli, come degli appunti presi in maniera frettolosa durante una lezione all’università. E quindi il quaderno diventa una sorta di “museo” di incontri ed esperienze fatte, di inutili ma interessantissimi incontri fortuiti della durata di pochi secondi.

disegno e didascalia di Alberto de Vito Piscicelli

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi