Buono il caffè, ma come si beve?

Alessandra Genovese 

Una bevanda amatissima in tutto il mondo, che si ricava dai famosi chicchi di caffè i quali vengono macinati e miscelati fino a creare una bevanda dal sapore deciso e forte: il caffè.

Quante volte, per salutare un amico, si usa la classica e famigerata scusa del “caffè insieme”? Gli italiani, in particolare i napoletani, vanno a braccetto con il caffè e questo, ci si sa! Ma la seconda bevanda più famosa al mondo (dopo l’acqua) non nasce propriamente in Italia. Il termine caffè deriva probabilmente dal nome di una città: Kaffa, in Etiopia, luogo in cui il caffè sorge in modo spontaneo. Altre ipotesi invece rimandano alla parola araba qahwa, che significa eccitante e che, nel corso degli anni, si trasformò nel termine “khave” che proviene a sua volta dal turco fino a giungere da noi in Europa.

Per evitare di creare la famosa “dipendenza da caffè”, è stato dimostrato che bisogna bere questa bevanda in una fascia oraria ben precisa, ovvero dalle 9:00 alle 11:00 del mattino. Il caffè però, si sa, deve essere a regola d’arte. Ma come si fa? Oggi per preparare il caffè ci serviamo delle famose moka, ma prima venivano utilizzate le caffettiere di tipo napoletano, conosciute come “cuccumelle”, che presentano un filtraggio molto più lento rispetto alla moka per cui l’aroma del caffè con la cuccumella restava pressoché invariato. Per fare un perfetto caffè, carico al punto  giusto, bisogna riempire di acqua la parte inferiore della macchinetta la quale ci aiuta a riconoscere il limite dove bisogna fermarsi, ovvero fino alla valvola. Poi si procede alla creazione della famosa “montagnella” che ci assicura un caffè carico e intenso al punto giusto. Errore gravissimo quello di lavare la moka con il detersivo, gli dei del caffè si scagliano contro chiunque osi farlo! La moka va lavata solo con acqua corrente, rigorosamente del rubinetto. Più la moka è datata più il caffè è buono!

Inoltre, questa particolarissima bevanda, oltre che aumentare la concentrazione e a svegliarci quando stiamo per crollare palesemente tra le braccia di Morfeo, pare ci renda anche più tolleranti verso gli altri. Meno discordie allora… e più caffè! Rigorosamente dalle 9:00 alle 11:00, però!

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi